IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Karate Club Savona: Anna Colantuoni, esaltante bronzo ai campionati italiani foto

Ben 22 giovani savonesi hanno partecipato al "Trofeo Topolino"

Savona. Domenica 20 settembre presso il palasport di Quiliano si sono svolte le qualificazioni regionali per le finali dei campionati italiani di Kumite per la classe Esordienti B (14/15 anni).

Il Karate Club Savona si è presentato all’evento con cinque atleti così suddivisi nelle diverse classi e categorie di peso: 52 kg Cosentino Giulio; 57 kg Costa Federico, Gaggero Andrea; 47 kg Buscaglia Fabiola; 63 kg Leoni Margherita.

Tutti hanno ottenuto la qualificazione per l’evento nazionale di Ostia, insieme ad Anna Colantuoni, qualificata di diritto per i risultati ottenuti nel 2014.

Sabato 3 ottobre, in occasione della 21ª edizione del “Trofeo Topolino”, il più grande evento nazionale nel settore del karate giovanile, circa 500 piccoli atleti hanno avuto modo di divertirsi con prove ludiche e motorie ideate per la fascia d’età dai 4 ai 13 anni: prova del palloncino, percorso a tempo e prova libera (kata o fondamentali).

Ad ogni bambino è stata assegnata una categoria di competenza, in base all’età e tutti hanno quindi avuto uno spazio consono in cui mettere alla prova le proprie capacità ed allo stesso tempo divertirsi.

Per il Karate Club Savona, accompagnati da Carlini Raffaella e Lorenzetti Edoardo, hanno partecipato alla manifestazione 22 atleti tra cui una decina alla prima esperienza in una competizione nazionale: Albamonte Giorgia (9 anni), Avignoni Valerio (7 anni), Benzi Corrado (10 anni), Burchi Alberto (7 anni), Carbone Carlo e Carlotta (8 anni), Cerioni Federico (12 anni), Cerioni Valentina (9 anni), Cosentino Mattia (11 anni), De Montis Agata (12 anni), De Montis Gioele (10 anni), Ferrero Francesca (11 anni), Gavacciuto Marco (12 anni), Genta Jacopo (7 anni), Genta Micol (9 anni), Li Calzi Sofia (10 anni), Lorenzetti Tommaso (11 anni), Odello Andrea (8 anni), Qesja Greta (10 anni), Penè Caterina (9 anni), Polerà Marco (11 anni) e Sava Stefano (13 anni). Si sono comportati tutti ottimamente: abili, veloci e determinati al punto giusto i più grandi, decisi e precisi nella prova libera e nel palloncino i più piccini.

Sabato 10 e domenica 11 ottobre ad Ostia Lido, presso il PalaPellicone, si sono svolte le finali nazionali del campionato italiano Esordienti B di Kumite, per atleti nati negli anni 2000 e 2001; la manifestazione ha visto un ottimo successo di partecipazione con quasi 380 atleti finalisti (250 maschi e 130 femmine) e il Karate Club Savona si è fatto trovare, come sempre, pronto per la competizione conquistando un’importantissima medaglia con tre atleti presenti.

La giornata di sabato non è stata delle più fortunate; Giulio Cosentino vince un incontro e poi, come Federico Costa, viene fermato dopo un pareggio dal giudizio arbitrale sfavorevole. Entrambi i ragazzi savonesi hanno dovuto misurarsi nelle categorie più numerose con quasi 50 iscritti ma hanno combattuto con grande grinta e un buon livello tecnico, che però non è stato valorizzato dalla loro posizione in classifica, sicuramente non ancora da podio ma decisamente nei primi dieci in Italia.

La domenica vede come protagonista Anna Colantuoni, unica ragazza in gara del sodalizio savonese, che inizia la sua avventura nazionale vincendo il primo incontro 3 a 0 e pareggiando il secondo 0 a 0 (stravinto poi al giudizio arbitrale per 5 a 0). Il terzo incontro, quello che dà accesso alla finale, comincia male perché l’avversaria (che l’anno scorso aveva conteso e strappato la medaglia di bronzo proprio ad Anna) passa immediatamente in vantaggio per 2 a 0. Anna non si perde d’animo e con grande grinta recupera e portandosi sul 2 pari, e cedendo infine l’incontro solamente al giudizio arbitrale (4 a 1 in favore della sua avversaria).

Le sconfitta non preclude comunque le speranze per una medaglia, in quanto dà comunque ad Anna il diritto di combattere nella finale per il terzo posto contro un’agguerrita e forte atleta calabrese; l’incontro, condotto nel migliore dei modi e con l’esperienza delle grandi campionesse, è per Anna una cavalcata vincente. La savonese si aggiudica quindi un meritato bronzo con il punteggio di 2 a 0.

Dopo il quinto posto dell’anno scorso la savonese torna sul podio del campionato italiano (il secondo in tre anni), aprendosi così la strada verso uno dei primi posti della graduatoria per la Nazionale giovanile.

Soddisfatti dell’operato di tutti, i maestri Fassio, Quaglia e Zucconi, sperano che questo risultato sia d’esempio per chi prenderà parte agli impegni nei prossimi mesi: i campionati italiani Cadetti, Esordienti A, Juniores e Csen.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.