IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Intossicazione da funghi, 5 casi in 36 ore: dalla Asl un “bignami” per distinguerli

Più informazioni su

Provincia. Nelle ultime 36 ore si sono verificati 5 casi di intossicazione da funghi, tutti riconducibili al consumo di “Etnologa Sinuatum”.

Per combattere il fenomeno, l’ispettorato micologico della Struttura Igiene degli alimenti e nutrizione della ASL2 savonese ha inviato un’informativa volta ad aiutare i cittadini a distinguere l’Etnologa Sinuatum (nella foto), che è tossico, da altre due specie abitualmente raccolte nei nostri boschi: la “Calocybe Gambosa” (nome dialettale “Trifolino”, commestibile previa cottura) e la Clitocybe Nebularis (nome dialettale “Peven”, non commestibile).

“L’Entoloma Sinuatum – spiegano – cresce in tarda estate e in autunno; ha il fondo delle lamelle a contatto con il cappello di colore rosa tenue (visibile soprattutto nei funghi adulti), e le lamelle terminano nettamente all’attaccatura con il gambo. Ha odore gradevole di farina umida, e cresce in ambiente boschivo”.

La Calocybe Gambosa, invece, è una specie primaverile e ha “lamelle bianche in esemplari di qualsiasi età, che terminano nettamente all’attaccatura con il gambo. Ha lo stesso odore piacevole dell’Entoloma, e cresce nei prati o ai margini del bosco”.

La Clitocybe Nebularis, infine, cresce in tarda estate e in autunno, ha le lamelle bianche come la Calocybe ma che continuano lungo la parte superiore del gambo. Cresce nei boschi, e l’odore è pungente e poco gradevole.

L’ispettorato micologico dell’ASL2 è a disposizione, gratuitamente per il pubblico, per valutare i funghi raccolti:
previo appuntamento, nelle sedi di Savona (via Collodi 13), Albenga (via Trieste) e Carcare (Villa De Marini). Il consiglio comunque è sempre lo stesso: in caso di dubbi è meglio astenersi dal consumare i funghi raccolti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.