IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Incontro dell’Amicizia”, un successo: oltre 500 partecipanti e ottime prestazioni fotogallery

Atletica Arcobaleno vincitrice in una giornata da record

Boissano. Difficile estrapolare un commento sintetico da una giornata intensissima, con sette ore di gare e pista e pedane stracolme di atlete ed atleti.

Certo è che l’Atletica Arcobaleno Savona (grazie anche al confermato supporto di molte tra le realtà di base collegate, a partire dalla locale Atletica Run Finale Ligure) ha vissuto una grande giornata, sia gestendo in maniera ottimale l’organizzazione dell’evento che aggiudicandosi il 21° “Incontro dell’Amicizia”, manifestazione intersociale “open” di atletica leggera a carattere internazionale superando le formazioni ospiti francese (Ligue de Savoie) e spagnola (Palafrugell) classificatesi nell’ordine sia nella classifica maschile che in quella femminile, alle spalle dei savonesi.

L’evento è stato realizzato grazie al patrocinio ed alla collaborazione dei Comuni che partecipano al progetto di gestione dell’impianto sportivo di via Marici. Oltre a Boissano: Borghetto Santo Spirito, Finale Ligure, Giustenice, Loano, Pietra Ligure, Toirano, Tovo San Giacomo, mentre l’organizzazione tecnica ha fatto perno sui numerosi e qualificati volontari dell’ASD Atletica Arcobaleno Savona, dei “locals” del Boissano Team e di numerose realtà atletiche, non solo liguri, “collegate” alla formazione savonese.

Venendo ai risultati, tentiamo una sintesi suddividendoli in blocchi/tipologie atleti.

Assoluto maschile.
Per i colori Arcobaleno vittoria con margine per Francesco Rebagliati sui 200 ostacoli con il buon riscontro di 26″37, per il giavellottista Denis Canepa (52,17 il suo miglior lancio), per il giovane Andrea Landini nel salto in alto (1,80 la sua misura) e per la staffetta svedese con Giovanni Vadalà-Damiano Porcu-Adama Dosso e Francesco Rebagliati. Successi anche nei lanci con uno dei capitani-giocatori Elven Prato, vera colonna del team, impostosi sia nel martello che nel peso Seniores. Nel peso Juniores vittoria per Gioele Buzzanca. Adama Dosso ha corso un ottimo 300, concluso in 36″08. Buon 9″52 sugli 80 per Davide Gonella.

Riscontri validi per i portacolori della Maurina Imperia Riccardo Bado (winner sui 1.000 in 2’36″52), Alberto Serpilli (primo sui 200 in 23″06) e Maurizio Garibaldi (che nel giavellotto Allievi all’ultimo lancio coglie un rocambolesco 51.73 che gli consente di scavalcare l’ottimo Marco Gerola dell’Atletica Casorate Primo, sino a quel punto in testa con ampio margine con una miglior misura di 51.24).

Vittorie per i portacolori del Cus Genova Giordano Musso (14.95 nel peso Allievi) e Pietro Lanfrit (52,05 nel martello Allievi).

Da segnalare inolotre le prove di Roberto Demaria (Cus Torino), primo sui 300 in 35″39 e secondo sugli 80 corsi in 9″32, gara vinta dall’alfiere del Pont Donnas Nicolò Fasulo in 9″29. Buon 6,88 nel lungo per il vincitore Matias Gualtieri Lara (Cus Torino).

Assoluto femminile.
Vittorie targate Arcobaleno per Gaia Tarsi (emozionante la sua prova sui 1.000 chiusi in 3’00″69, superando la titolata francese Laure Tassion e con la compagna di colori Veronica Mordeglia, ottima terza), Giulia Gerola (che non ha avuto difficoltà ad imporsi nel peso con un miglior lancio a 9,57), Elena Chiesa (prima nel giavellotto Allieve con 32,48) e Luana Gavioli (31,16 la sua misura nel martello Senior).

Pathos nella staffetta svedese, con un’ottima prova delle giovani catalane per la vittoria di Palafrugell, ma con le arcobalenine Carlotta Leoncini, Veronica Mordeglia e Gaia Tarsi rinforzate nell’occasione dall’imperiese Elena Rigo, molto positive per un secondo posto con buon riscontro cronometrico a 2’25″62.

Seconda (a pari misura, 1,58, con la francese Emma Falcoz vincitrice della prova) Alice Gaiaudi nell’alto. Buon 44,24 per Silvia Cortese (Maurina Imperia) che si è aggiudicata il martello Allieve.

Buona prova sui 300 per Eleonora Ardissone (Cus Torino), vittoriosa sui 300 in 41″9. E sicuramente da citare anche il 30″47 con cui la catalana Luisa Mitjà si è imposta nei 200 ostacoli ed il 5,32 che ha fruttato la vittoria alla francese Marine Grancer nel lungo, con Valeria Paglione, favorita della vigilia, non al top e solo seconda in questa gara.

Giovanile.
Qui la star è stata, una volta di più in questa sua prima stagione di atletica leggera, il savonese “targato” Centro Atletica Celle Ligure Luca Biancardi. Prima una vittoria a suon di primato personale sugli 80, corsi in 9″21, poi un gran bel 200 che gli ha portato in dote, oltre al primo posto in gara, anche la nuova miglior prestazione ligure “all time” in virtù del crono di 23″20. Riscontri d’eccellenza nonostante pista bagnata e vento non propriamente amico.

Poi una bella 4×100-200-300-400 del Centro Atletica Celle Ligure (Gabriele Troia, Luca Biancardi, Dario Cesano, Federico Rivera), in grado di imporsi tra i Cadetti con il tempo di 2’12″93. Vittoria per il cellese Federico Ravera nei 300 Cadetti in 39″7, mentre la corrispondente prova Cadette è appannaggio di Aurora Abbondanza (Cffs Cogoleto) che si impone in 43″7.

Vittoriosa la portacolori dell’Atletica Run Finale Ligure Ilaria Accame negli 80 Cadette (10″98 il suo tempo); bella prova sui 1000 Cadette dove si è registrato il successo della cussina Chiara Calcagno su Charlotte Bontemps, portacolori dell’Atletica 92 Ventimiglia. Tra le Ragazze riflettori puntati su Aurora Bado (Pro San Pietro) che fa doppietta: si aggiudica prima i 200 in 28″94 e quindi i 1.000 in 3’23″97.

Clicca qui per consultare tutti i risultati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.