IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il tartufo valbormidese spicca alla mostra mercato regionale di Acqui foto

Millesimo. Due premi molto ambiti, circa 10 etti complessivi di pregiatissimo tartufo bianco e un solo inconfondibile profumo: quello del più prezioso fungo che la terra possa offrire.

Lo scorso 25 ottobre il giovane tartufaio cairese Umberto Palizzotto è stato insignito di ben due premi particolarmente ambiti nel corso dell’evento acquese, la mostra regionale del tartufo, ossia quello per la “Miglior composizione di tartufi bianchi” e quello per il “Miglior esemplare di tartufo bianco”.

Nel corso dell’undicesima mostra, manifestazione che si svolge all’interno della più ampia “Acqui e Sapori”, i tartufi in concorso sono stati valutati da una giuria di esperti, i quali ne hanno analizzato le caratteristiche che rendono il prodotto una vera e propria eccellenza: l’integrità del corpo fruttifero, la gradevolezza estetica dell’esemplare, la compattezza, il colore, la fragranza.

I tartufi premiati sono tutti provenienti dalla Val Bormida, ulteriore conferma delle grandi potenzialità di questa terra, ormai innegabilmente entrata a pieno diritto nel circuito della produzione enogastronomica di alto livello.

L’Associazione tartufai e tartuficoltori liguri, che ha sede a Millesimo e che ormai da trent’anni si adopera per la valorizzare il tartufo in Liguria, è oggi più che mai attiva nella promozione del prodotto a tutto tondo, con numerose partecipazioni ad eventi di grande rilievo, quali l’Expo di Milano, e la presenza attiva e costante in manifestazioni locali in espansione, come la Festa Nazionale del Tartufo di Millesimo.

I premi assegnati domenica 25 ai tartufi valbormidesi in terra piemontese non sono che la conferma che la qualità del prodotto non ha nulla da invidiare a quello proveniente dalle zone limitrofe tradizionalmente individuate come terra d’origine del tartufo bianco di pregio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.