IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il 26 ottobre parte la campagna di vaccinazione antinfluenzale: ecco come funziona

A coordinare la campagna vaccinale è l'Asl 2 Savonese: saranno acquistate almeno 56 mila dosi di vaccino

Savona. Partirà il 26 ottobre, come previsto dalle disposizioni regionali, la Campagna di vaccinazione antinfluenzale 2015/2016 su tutto il territorio della Asl 2 Savonese.

Medici del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta provvederanno, come ogni anno, all’esecuzione delle vaccinazioni fino al 31 dicembre. E’ inoltre possibile effettuare le prenotazioni presso gli ambulatori di Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl 2 presenti sul territorio della provincia.

“Per la campagna vaccinale l’Asl 2 ha messo in preventivo l’acquisto di 56.000 dosi di vaccino antinfluenzale, più un ulteriore 20% in caso di forte richiesta. La composizione del vaccino per la stagione 2015 – 2016 è la seguente: Antigene analogo al ceppo A/ California /7/2009( H1N1) pdm09; Antigene analogo al ceppo A /Switzerland / 9715293/2013 (H3N2); Antigene analogo al ceppo B Phuket/3073/2013 ( lineaggio B/Yamagata)” precisa la Dott.ssa Briata, direttore della S.C. Igiene e Sanità Pubblica.

“I medici di medicina generale potranno ritirare nei prossimi giorni, ma non prima del 20 ottobre, dosi di vaccino per i loro pazienti in modo da farsi trovare pronti ad iniziare a vaccinare i loro assistiti già dal 26 ottobre, primo giorno della campagna” precisa Briata.

Quest’anno è stata posta particolare attenzione alla promozione della vaccinazione antinfluenzale nei soggetti giovani ed adulti ricoverati in strutture riabilitative: “Migliorare l’offerta vaccinale nei soggetti in età infantile ed adulta considerati a rischio, rappresenta un obiettivo prioritario su scala nazionale – spiega la dott.ssa Briata -. La vaccinazione ad oggi rappresenta il principale strumento di controllo dell’influenza, essendo in grado di ridurne l’incidenza e le sue complicazioni”.

Il vaccino è indicato e offerto gratuitamente alle persone ultrasessantacinquenni ed ai soggetti affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza: a) malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio (inclusa l’asma grave, la displasia broncopolmonare, la fibrosi cistica e la broncopatia cronico ostruttiva-BPCO); b) malattie dell’apparato cardio-circolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite; c) diabete mellito e altre malattie metaboliche (inclusi gli obesi con BMI >30); d) insufficienza renale/surrenale cronica; e) malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie; f) tumori; g) malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV; h) malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinali; i)patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici; j) patologie associate a un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (ad es. malattie neuromuscolari); k) epatopatie croniche.

Gratis il vaccino anche per bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale; donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino nel secondo e terzo trimestre di gravidanza; individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti; medici e personale sanitario di assistenza; familiari a contatto di soggetti ad alto rischio; soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori; personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.

La campagna di vaccinazione si protrarrà sino al 31 dicembre, con possibilità di superare anche tale data in base alla richiesta. Il vaccino produce protezione entro una settimana dalla somministrazione e la copertura perdura per 6-8 mesi. L’epidemia influenzale si manifesta solitamente nel periodo attorno alla metà gennaio ed ha il suo culmine nelle prime due settimane di febbraio, mentre i primi isolamenti del virus influenzale avvengono usualmente nel periodo compreso tra l’ultima decade di dicembre (casi sporadici) e la prima di gennaio.

“Si ricorda infine che nei soggetti ad alto rischio e negli anziani è fortemente consigliabile effettuare la vaccinazione per pneumococco, le cui indicazioni sono sostanzialmente identiche a quelle dell’antinfluenzale. La vaccinazione è offerta gratuitamente con le stesse modalità della campagna antinfluenzale. La Regione Liguria prosegue in tal modo il cammino intrapreso nei confronti delle malattie invasive sostenute da pneumococco, iniziato dapprima nei confronti dei soggetti ultra sessantaquattrenni o in quelli considerati a rischio e proseguito poi con l’offerta attiva e gratuita per tutti i bambini sino ai 36 mesi di vita” conclude la dott.ssa Briata.

Le prenotazioni possono essere effettuate direttamente o telefonicamente presso gli ambulatori di Igiene e Sanità Pubblica di: Savona, Albenga, Loano, Carcare, Vado e Varazze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.