IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giro di vite dei carabinieri contro lo spaccio: controlli ad Albenga e Finale fotogallery

Durante il servizio di pattugliamento un marocchino di 38 anni è finito in manette perché colpito da un ordine di carcerazione del tribunale

Albenga. Pugno di ferro contro lo spaccio da parte dei carabinieri della compagnia di Albenga. Ieri pomeriggio i militari ingauni sono stati impegnati in un servizio antidroga, ma anche mirato al contrasto della criminalità diffusa durante il quale sono stati effettuati controlli nella città delle Torri e a Finale.

Ad Albenga sono state controllate piazza Petrarca, piazza del Popolo, piazza XX Settembre, via Pontelungo, il Lungocenta, i vicoli del contro storico, nonché le principali arterie della città ed il casello autostradale.

L’imponente dispositivo di militari ha consentito di identificare 80 persone di cui 20 stranieri, controllare 40 veicoli e 5 esercizi pubblici. In piazza del popolo, un trentottenne marocchino, E.D.S., pregiudicato e irregolare sul territorio italiano, è stato arrestato perché colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Savona per reati di spaccio di sostanze stupefacenti consumati negli anni precedenti.

Altri due nordafricani pregiudicati di origine marocchina, il trentottenne Y.R. ed il trentunenne E.F.K. sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria perché inottemperanti alla misure del divieto di dimora in Albenga emesse dal Tribunale di Savona. Anche un albenganese trentasettenne è stato denunciato alla Autorità di Pubblica Sicurezza per non aver rispettato le prescrizioni imposte dal giudice.

Anche a Finale Ligure, con personale della locale Stazione Carabinieri coadiuvati da unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Villanova d’Albenga, è stato attuato un analogo servizio antidroga in alcuni esercizi pubblici di Finalmarina e Finalborgo.

E’ stato ispezionato lo scalo ferroviario di Finale Ligure e altre aree sensibili. “Questi servizi preventivi hanno come obiettivo il contrasto della microcriminalità, l’aumento della percezione della sicurezza dei cittadini, disincentivando concretamente la presenza di persone dedite allo spaccio ed alla commissione di reati in genere” precisano dai carabinieri della compagnia di Albenga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    Se quando sono in galera, chiunque essi siano, gli mettessero una palla al piede non nuocerebbero più ad alcun cittadino onesto