IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale Ligure pronta ad accogliere l’Enduro World Series: “Sarà una tappa pazzesca” fotogallery

Finale sempre più capitale dell'outdoor: "Grande orgoglio, ci fa conoscere nel mondo"

Finale Ligure. Dopo sette round in altrettanti continenti, l’Enduro World Series, evento realizzato anche con il contributo del Comune di Finale Ligure, torna per l’ottava e ultima prova di stagione targata Finale Outdoor Resort e Superenduro Powered by Sram, in programma questo weekend (dal 2 al 5 ottobre).

enduro world series

L’evento vuole rappresentare il primo passo di un nuovo percorso che prosegue il cammino iniziato qualche mese fa con la sigla del protocollo d’intesa tra cinque comuni dell’area – Finale Ligure, Calice Ligure, Vezzi Portio, Rialto, Orco Feglino – e la polisportiva Finale Outdoor Resort che punta ad uno sviluppo condiviso e sinergico delle attività sportive dell’area e dei servizi ad esso associati.

“Un evento che mi riempie di orgoglio, e che non riguarda solo Finale ma tutto il comprensorio – è il commento del sindaco Ugo Frascherelli – E’ anche un motivo di soddisfazione personale, amo questo tipo di sport. E in questi giorni Finale si trasformerà in una sorta di Villaggio Olimpico, una cosa veramente bella da vedere e da vivere anche per chi non è appassionato di biciclette”.

Con 500 biker provenienti da 35 nazioni e oltre 70 giornalisti e operatori media da tutto il mondo, quella di Finale Ligure è davvero una tappa speciale sia perché assegnerà il titolo di campione 2015 (molti i partecipanti ancora in lizza per la vittoria), sia perché segnerà il ritiro dalle competizioni professionistiche di Fabien Barel, vincitore della scorsa edizione con una gara incredibile al ritorno da un infortunio. “La tappa di Finale sarà pazzesca quest’anno per diverse ragioni – dichiara Enrico Guala di Superenduro e EMBA – La città di Finale Ligure a tutti gli effetti apre le porte all’intera area del Finalese, un territorio unico dove si svolgeranno le sei prove speciali ognuna con un sapore differente e personale. Credo che mai come quest’anno siamo riusciti a comprendere nella gara tutti i differenti aspetti che caratterizzano questo territorio. Il finalese non comprende unicamente la cittadina di Finale Ligure, ma tante realtà, borghi, paesaggi unici che rendono questo posto così speciale”.

“Qui a Finale è semplicemente magnifico andare in bici – aggiunge Chris Ball, direttore della Enduro World Series – ed è per questo che continuiamo a tornarci. La realtà di biker e appassionati qui è così viva e continua di anno in anno a sviluppare e costruire nuovi trail. Questo ci permette di ritornare con la consapevolezza di trovare sempre qualcosa di nuovo e fresco. Questa stagione 2015 è stata incredibile e non sto nella pelle sapendo che questo weekend incoroneremo i nuovi campioni”.

enduro world series

Il percorso di gara sarà composto da 6 prove speciali, per un totale di 114,4 km e 2910m di dislivello in salita e 2536m in discesa. Quattro prove si svolgeranno nella giornata del sabato e due la domenica sempre con partenza da Piazza Vittorio Emanuele II a Finale Ligure. In totale la gara prevede 90,7 km di trasferimento tra le valli che collegano la costa e l’entroterra e ben 23,8 km di prove speciali lungo i sentieri immersi nei boschi e nella caratteristica vegetazione della macchia mediterranea. L’area interessata dalla manifestazione è quella del Finalese, con in particolare i comuni di Finale Ligure, Calice Ligure, Orco Feglino, Rialto, Vezzi Portio, Borgio Verezzi e Noli ad aprire le porte del proprio territorio a questa prestigiosa competizione con i migliori atleti al mondo presenti al via.

Lo spettacolo di questo lungo weekend a Finale si preannuncia imperdibile. Dall’affollata e coloratissima area paddock di FLOW, l’evento espositivo in piazza a Finale Ligure con le migliori aziende del settore presenti, si sposterà sulle speciali per ammirare da vicino e tifare alcuni tra i più veloci rider al mondo scendere sui sentieri del Finalese.

Un evento che sancisce, una volta di più, il legame tra il territorio finalese e il mondo dell’outdoor: e settimana prossima a Varigotti è previsto l’XTerra, un triathlon che prevede nuoto, mountain bike e trail running. “Anche lì ci aspettiamo numerosi atleti e molte persone – conferma Frascherelli – E’ vero, Finale sta diventando capitale dell’outdoor, non solo di quello agonistico ma anche di quello più amatoriale che si dedica alle passeggiate. Senza dimenticare le arrampicate: la scorsa settimana a Finale For Nepal erano presenti alpinisti di fama mondiale. Questo è sicuramente un motivo di grande orgoglio per Finale e per tutti i comuni del finalese, una cosa che ci fa conoscere nel mondo“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.