IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex Baglietto, il cantiere di Varazze riprenderà a lavorare a novembre

Intento della società è rendere l'area ex Baglietto a basso impatto ambientale mediante montaggio sulle strutture di impianti eolici e fotovoltaici

Varazze. Entro il prossimo mese di novembre dovrebbe riprendere, salvo imprevisti, l’attività degli ex cantieri Baglietto di Varazze. A gestire i cantieri è ora la società Alpha Shipyard che lo scorso marzo si è aggiudicata il piazzale operativo (che misura 13 mila metri quadrati), in seguito alla partecipazione alla gara predisposta dagli organi del concordato preventivo Baglietto Snc.

L’area ottenuta in concessione è stata ripulita e bonificata a suo tempo ed è pronta all’utilizzo.  A garantire l’attività è un sollevatore per imbarcazioni da 400 tonnellate di portata nuovo. La macchina è in fase di costruzione e assemblaggio. Intanto sia gli operai sia gli impiegati ex Baglietto, hanno lavorato a rotazione nel  cantiere di Alpha situato nel porto turistico (aperto nel 2006), alternando periodi di cassa integrazione.

Il piano industriale andrebbe a sviluppare linee guida impostate su refitting e manutenzione di yacht dai 30 ai 45 metri, espansione dell’attuale core business di Alpha Shipyard per imbarcazioni di maggiore dimensione. Nel breve e medio termine, l’indirizzo primario sarà dedicato alla piccola nautica.

L’intenzione è creare una zona rimessaggio, per imbarcazioni fino a dieci metri di lunghezza, con strutture su più livelli, quindi demolizione barche con una parte dello spiazzo che sarà attrezzato per gestire e organizzare la rottamazione. Intento della società è rendere l’area ex Baglietto a basso impatto ambientale mediante montaggio sulle strutture di impianti eolici e fotovoltaici.

A giugno era stata preannunciata  la ripresa delle attività per settembre, con l’ausilio di un travel-lift da 500 tonnellate, ma i ritardi sono stati causati anche da una burocrazia infinita e da una lunga serie di incontri in Regione, con l’amministrazione comunale di Varazze.  Il  piano industriale per adesso si indirizza verso la piccola nautica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.