IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elwis Chentre e Fulvio Florean al Valli Genovesi con Winners Rally Team

Savona. A poco meno di due mesi dall’ottima prestazione ottenuta in occasione del Rally delle Valli Cuneesi, l’ormai rodato equipaggio formato da Elwis Chentre e Fulvio Florean torna ad indossare la tuta da gara e per farlo nel migliore dei modi sceglie le speciali dell’entroterra ligure e del basso Piemonte.

Il driver valdostano ed il copilota savonese, portacolori di Winners Rally Team, condivideranno l’abitacolo della Mitsubishi Lancer Evo X della factory milanese Promo Racing Team di Stefano Caranci; la vettura nipponica gommata Michelin, unica in Italia equipaggiata con il cambio sequenziale, si presenta al via del 12° Rally delle Valli Genovesi per confermarsi protagonista della classe R4 e della classifica generale.

Sarà sicuramente una gara impegnativa, difficile da interpretare ma che affronteremo con il giusto piglio fin dai primi chilometri – è il commento pre gara di Fulvio Florean -. Bisognerà prestare molta attenzione alle insidie del fondo e, soprattutto, all’incognita delle condizioni meteorologiche. Arriviamo a questo appuntamento con la consapevolezza di avere a disposizione un mezzo affidabile ed altamente competitivo, l’obiettivo è quello di dare battaglia dall’inizio alla fine puntando alle posizioni che contano“.

Nonostante la giovane età la manifestazione segna già un passo importante nel percorso di crescita sportiva, passando dal format del Rallyday a quello Nazionale. Sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre le auto da rally torneranno quindi ad animare il ponente genovese ed il relativo entroterra, con il percorso che si estenderà anche in Piemonte, nel comune di Ovada.

Osservando la cartina si nota lo sviluppo “verticale” dell’itinerario approntato dagli organizzatori; dal quartiere genovese di Pegli i concorrenti infatti affronteranno per prima la prova speciale “Giutte”, sulla strada che dalla località Acquasanta si inerpica verso il Passo del Turchino. La prova non è altro che l’unione dei due settori utilizzati per il Rallyday del 2014, con delle piccole modifiche nelle parti iniziale e finale. Da segnalare il tratto centrale, con ampi spazi per il pubblico, che avrà la possibilità di osservare i concorrenti per un lungo tratto, cosa rara in Liguria.

Superato il controllo stop sul Passo del Turchino, l’itinerario proseguirà sull’Autostrada A26 da Masone ad Ovada per la seconda prova speciale, la “Ciazze”. Una strada nota ai rallisti dei decenni passati, che sarà riproposta dopo un lunghissimo periodo di assenza dalle competizioni italiane. I concorrenti rientreranno poi in Liguria, transitando per Rossiglione, prima di svoltare per la terza prova speciale, la “Mongrosso”, nel comune di Campo Ligure. Si tratta di una prova inedita, altamente tecnica e spettacolare, dotata di un ottimo fondo stradale, con un percorso a ferro di cavallo che parte ed arriva nei pressi della strada statale del Turchino.

Per il rientro a Pra’, dove saranno allestiti il parco assistenza ed il riordino, le vetture percorreranno nuovamente la A26, da Masone a Genova Pegli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.