IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aggressione Varazze, ancora in coma farmacologico Riccardo Cinco

L'albanese protagonista del violento episodio è agli arresti domiciliari con l'accusa di lesioni gravissime

Pietra Ligure. E’ ancora in coma farmacologico e dovrà iniziare un percorso riabilitativo in un centro specializzato per il risveglio Riccardo Cinco, l’uomo di 44 anni, che all’inizio del mese era stato aggredito da Sabit Gabraj, il ventitreenne albanese ora ai domiciliari, al culmine di una lite sull’Aurelia a Varazze.

Cinco è tutt’ora ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure ed è continuamente monitorato dall’équipe medica del dottor Barabino. Resta la speranza di una possibile evoluzione in senso positivo delle condizioni cliniche del 44enne varazzino.

Nel frattempo prosegue l’attività investigativa della polizia che indaga sulla violenta aggressione subita dall’uomo che aveva rischiato di essere travolto dall’auto guidata dallo straniero che era poi fuggito e si era costituito dopo un giorno e mezzo di ricerche.

Dopo l’interrogatorio il gip del Tribunale di Savona Francesco Meloni aveva accolto la richiesta dei due legali del giovane, Dominique Bonagura e Claudio Marchisio, di concedere al giovane gli arresti domiciliari. Al momento resta in piedi l’accusa di lesioni gravissime.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.