IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa Italia, quarti di finale: approdano alle semifinali Albissola, San Desiderio, Ortonovo e Albenga

Continua il momento negativo del Pietra Ligure

Savona-  Albissola e Borzoli sono state le prime due squadre, fra quelle di Promozione che si giocano la Coppa Italia, a “incrociare i bulloni” e lo hanno fatto sul neutro di Genova Voltri,

Nel primo tempo, le danze le ha condotte il Borzoli, che è andato per ben tre volte vicino al vantaggio; la prima con Majorana (palo colpito di testa su corner), la seconda con Rosati (parata di Iliante) e la terza di nuovo con lo stesso Majorana (ancora traversa, su calcio d’angolo), ma poi – nel secondo tempo – sono stati i ragazzi di Monteforte (come sono capaci di fare le squadre che sanno soffrire e poi colpire) a segnare il goal partita (e qualificazione) con Alessi, abile a sfruttare un errore di Ustulin, peraltro autore di un’ottima partita. Risultato finale 1-0.

Rivarolese e San Desiderio hanno affidato le loro chance a questi undici iniziali, agli ordini del “fischietto” Alessandro Monticelli di Genova:

Rivarolese: Giorelli, Nalbone, Sanna, Mucaj, Sangiuliano, Buzzo, Tarsimuri, Orero, Occhipinti, Chiarabini, Sighieri.

San Desiderio: Leone, Fassone, Fabiano, Pagano, Cogno, Brolis, F.Cotellessa, Brugnera, Bisogni, G.Cotellessa, Lanari.

Nessun squillo di tromba nella prima frazione di gioco, mentre nella ripresa, al 66°, gli equilibri si sono spezzati per via di un doppio giallo comminato dall’arbitro Alessandro Monticelli di Genova a Sighieri.

Sono infatti bastati dieci minuti, al SanDe, per mandare a rete  Giacomo Cotellessa, che – non pago – ha concesso il bis su punizione all’87° (0-2 e Rivarolese fuori dai giochi).

Golfo Paradiso e Ortonovo si sono sfidati a Casarza Ligure (arbitro Emanuele Quercioli di Chiavari), dove gli spettatori presenti hanno potuto ammirare l’abilità di Neri nel calciare le punizioni: dopo aver fatto le prove generali, colpendo un palo, sempre nel primo tempo, al 35° per l’esattezza, ecco arrivare la palla giusta per sbloccare il risultato (0-1) a favore dell’Ortonovo, che ha poi respinto i vani attacchi del Golfo Paradiso, punito infine dalla rete del raddoppio all’85° (0-2).

Per il Pietra Ligure il match, disputato a Borghetto Santo Spirito con l’Albenga, si è messo subito in salita, a causa dell’espulsione di Alberti, che  ha lasciato in dieci i biancazzurri, eppure, ciò nonostante, al 55°, è stato proprio il Pietra a passare in vantaggio con Scaburri. Ma i guai per i “pietresi” sono continuati al 65°, quando anche Daddi è stato invitato dall’arbitro ad accomodarsi anzitempo negli spogliatoi, lasciando i suoi compagni in nove.

Ingauni ancor più avanti a testa bassa, con Tesoro che, al 75°, si è visto annullare il goal del pari, che tuttavia è arrivato all’88° con Balbo.

Nei supplementari, ad armi impari, è stato Rocca, al 107° minuto di gioco, a metter in rete la palla decisiva del 2-1, che qualifica l’Albenga per le semifinali con Albissola, San Desiderio e Ortonovo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.