IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Commercio, Rixi: “Una legge per tutelare le botteghe dei piccoli borghi liguri”

"Le piccole imprese hanno un importante valore sociale e di presidio del territorio"

Più informazioni su

Regione. “Vogliamo tutelare gli esercizi commerciali dei piccoli centri del nostro entroterra perché riteniamo che aiutare la micro imprenditoria presente, in particolare le attività di vendita di prodotti alimentari, sia la prima misura contro lo spopolamento e l’abbandono e quindi anche a difesa del nostro territorio”.

Lo dice l’assessore allo sviluppo economico e al commercio Edoardo Rixi che oggi in giunta ha presentato la proposta di introduzione di interventi a sostegno di piccole imprese commerciali nei Comuni non costieri con una popolazione residente non superiore ai 2 mila abitanti con l’obiettivo di “preservare e incrementare la rete distributiva” attraverso tipologie di agevolazione come contributi e condizioni particolari di accesso al credito. La copertura iniziale è di 80 mila euro.

“Tantissimi negozi e piccole botteghe non riescono a raggiungere neppure i minimi degli studi di settore – ha spiegato Rixi – Registriamo una chiusura costante di esercizi commerciali e una desertificazione che porta ad una mancanza di servizi per popolazioni che sono tendenzialmente più anziane. Con questa azione andiamo a stabilire una prima cifra, 80 mila euro, che a regime dovrebbe essere intorno al milione. Una prossima delibera di giunta chiarirà quali sono i parametri”.

Al momento i comuni devono avere una popolazione inferiore ai duemila abitanti, ma verrà valutato il problema delle frazioni isolate di comuni che superano tale numero di abitanti: “Abbiamo messo questa soglia perché andava messa, però dobbiamo fare in modo di non lasciare fuori nessuno che abbia reale bisogno. Non vogliamo solo aiutare gli esercizi esistenti, vogliamo anche stimolare l’apertura di nuovi o la riapertura di negozi che hanno chiuso. Far ripopolare l’entroterra è la prima salvaguardia di carattere ambientale per la nostra terra”.

“È il primo provvedimento di questo tipo e quindi tra un anno faremo una verifica dello stato dell’arte – spiega l’assessore Rixi – delle reali ricadute sul territorio e dell’efficacia dello strumento che dovrebbe andare in sinergia con altri interventi. L’obiettivo, in questa prima fase, è puntare l’attenzione verso queste piccole imprese che hanno un importante valore sociale di presidio del territorio e che stavano morendo nell’apatia e nell’indifferenza generale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.