IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciangherotti e Perrone ci provano: “Unifichiamo ospedale di Albenga e Santa Corona”

I due consiglieri ingauni si rivolgono all'assessore regionale Sonia Viale: "Ospedale unico con funzioni distinte, ad Albenga l'ordinario e a Pietra le emergenze"

Albenga. “In campagna elettorale, alle ultime elezioni regionali, abbiamo promesso ai cittadini del comprensorio albenganese la riqualificazione dell’Ospedale Santa Maria di Misericordia: per raggiungere l’obiettivo, occorre concretizzare il progetto di ‘Ospedali riuniti Santa Corona-Santa Maria di Misericordia’”. Questa la proposta già lanciata in passato da Angelo Vaccarezza e rilanciata oggi da Eraldo Ciangherotti e Ginetta Perrone, consiglieri comunali di Forza Italia ad Albenga.

Un ospedale unico, con “un unico nome, unico centralino, unica carta intestata ma distinzione di funzioni: Santa Corona per la vera urgenza/emergenza e l’alta ed altissima complessità tipica del Dea di II livello, Santa Maria di Misericordia l’unica valvola di sfogo sulla sistemazione delle pur necessarie attività ordinarie”.

Quella che i forzisti presentano all’assessore regionale alla sanità Sonia Viale è una proposta circostanziata: “Prima di tutto, dipartimenti ospedalieri e non provinciali. Poi reperibilità unica nelle due sedi per tutte le specialità presenti in una sola sede (come già accade ad esempio per l’oculistica). Apertura di due letti di osservazione Breve Intensiva al DEA del Santa Maria di Misericordia. Ripristino della ultradecennale consulenza Oncologica al Santa Maria di Misericordia per la chemioterapia in loco. Reperibilità chirurgica 7 giorni su 7 al Santa Maria di Misericordia. Apertura del reparto di chirurgia non solo 5 giorni su 7 ma 7 giorni su 7, spostando la chirurgia di bassa intensità dal Santa Corona al Santa Maria di Misericordia. Ambulatorio ortopedico tutte tutti i giorni dal lunedì al sabato compreso, a servizio del DEA al Santa Maria di Misericordia”.

“Noi lavoriamo con fiducia a fianco del Consigliere regionale capogruppo di Forza Italia Angelo Vaccarezza, perchè Albenga riprenda tutto ciò che, in sanità, il partito democratico regionale ha rubato al nostro territorio negli ultimi dieci anni di amministrazione Burlando. E, al Santa Maria di Misericordia, la riqualificazione del Punto di primo intervento a vero Pronto Soccorso costituisce la prima promessa mantenuta”, concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alvaro felici

    Ciangherotti-Perrone candidati al Nobel per la Medicina 2016.
    SCIENZIATI!!!
    Ma lasciate fare ai professionisti del campo sanitario tipo Neirotti/Agosti/Baldinotti/Montaldo/Burlando…ecc…ecc…
    LORO sanno come fare!
    Un abbraccio
    Arvaro
    (IlPreciso)

  2. pinco
    Scritto da pinco

    quella proposta, verament eè stata avanzata parecchio tempo fa non da Vaccarezza ma da Marco Melgrati il quale senza sosta …motivi elettorali o no, continua a difendere la sanità pubblica senza tregua. ..o devo postare il link dell’articolo dove per PRIMO MELGRATI ha fatto questa proposta?…IN TEMPI REMOTI CHE VACCAREZZA NON SAPEVA NEMMENO DOVE FOSSE UBICATA ALBENGA? :-)