IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Campionati italiani Cadetti: l’impronta dell’Alba Docilia sul decimo posto della Liguria

Sette gli albisolesi in gara. Quinta posizione per Simone Sirello, settima per Sofia Colombo

Albisola Superiore. Nel week end trascorso è andato in scena l’ultimo atto nazionale dell’anno: i campionati italiani Cadetti.

Come da tradizione sono proprio gli under 16 a chiudere la stagione agonistica e in questa edizione, tenutasi in terra d’Abruzzo, a Sulmona, i portacolori dell’Atletica Alba Docilia convocati nella rappresentativa della Liguria sono stati addirittura sette; sicuramente la spedizione biancoblu più numerosa degli ultimi anni.

Spedizione numerosa ed anche vincente visto che gli albisolesi portano a casa, oltre che tanta esperienza per il futuro, anche due bellissimi piazzamenti: uno in campo maschile con Simone Sirello nel getto del peso e uno in campo femminile con Sofia Colombo nel lancio del disco.

Simone conquista la quinta piazza finale con la misura di 14,93 metri, non lontana dal suo personale, in una gara veramente di alto livello. Simone è stato regolare i tutti e sei i suoi lanci e alla fine si porta a casa un quinto posto meritatissimo.

Così come è meritato il settimo posto di Sofia nel disco femminile, conquistato attraverso un lancio a 27,12 metri, suo nuovo personale, in una gara veramente “estrema”: forte e tanta è stata la pioggia che si è abbattuta su Sulmona sabato pomeriggio, così abbondante che c’era il rischio pure di rinviare le gare. Alla fine si è deciso di gareggiare lo stesso e quindi fra acqua, freddo e oscurità data dalla tarda ora hanno portato al limite tutte le partecipanti alla prova del disco. Brava dunque Sofia a stringere i denti e a piazzare il lancio che le è valso la top 8.

Primissima esperienza, anche perché al primo anno di categoria, per Alessandro Basso, che nella prova del salto con l’asta chiude al 23° posto con la misura di 2,30 metri, appena sotto il personale. Ad aggiudicarsi il titolo Cadetti di asta è il lombardo Pierre Quachi Ahoua (4,30 metri), già vincitore della miglior prestazione tecnica ad Albisola in aprile durante la 5ª edizione del Meeting dei Salti.

Prima esperienza al campionato italiano anche per Elena Lolli e Laura Pescio, impegnate rispettivamente nel salto in lungo e nel salto triplo: 4,79 metri e personale eguagliato per Elena che giunge 15ª, mentre chiude al 23° posto Laura con la misura di 9,57 metri, anche lei comunque fortemente condizionata dall’incessante pioggia durante la sua gara.

Elena ha poi partecipato come prima frazionista alla 4×100 della rappresentativa ligure che è giunta 10ª con il crono di 51″13.

Bel personale abbattuto di mezzo secondo e 19° posto finale per Camilla Lugaro, che nei 300 ostacoli scende sotto il muro dei 50″ e ferma il cronometro a 49″64 in una gara di elevatissimo contenuto tecnico. 19° posto finale anche per Margherita Molinari nel salto con l’asta con la misura di 2,50 metri.

In conclusione 10ª posizione finale per la rappresentativa regionale ligure, miglior piazzamento da molti anni a questa parte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.