IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Calice Ligure, Città della Musica” premiata dal nuovo MEI di Faenza

Calice Ligure. A pochi giorni dalla chiusura della ventunesima edizione del Meeting degli Indipendenti, la più importante manifestazione nationale dedicata alla musica emergente, è arrivata l’ufficialità: l’Associazione Culturale “Calice Ligure Città della Musica” è tra quelle premiate per l’istituzione di una nuova manifestazione italiana dedicata alla musica dal vivo originale.

Il premio, consegnato dal sindaco di Faenza al presidente Riccardo Pampararo ed al vicepresidente Roberto Grossi, è stato asseggnato all’associazione per l’organizzazione del “Calice Music Festival”, nato lo scorso anno in seguito ad una petizione popolare che chiedeva alle autorità locali l’istituzione di un festival musicale.

Quest’anno in particolare il festival, alla seconda edizione, ha fatto parte integrante della nuova rassegna “Liguria Indies Festival”, patrocinata dalla Regione Liguria e organizzata dalla Carovana dei Festival, proprio con il supporto del MEI, inserendo così questo appuntamento in un più ampio circuito di eventi dedicati alla musica dal vivo che da l’opportunità agli artisti emergenti di avere più occasioni per esibirsi in diverse località.

L’importante riconoscimento nasce a soli due anni dalla formazione dell’Associazione che in poco tempo è riuscita ad allestire due edizioni del festival, in cui ad artisti noti del panorama musicale italiano ha affiancato realtà emergenti, con una pluralità di generi ma sempre promuovendo la musica originale.

Oltre al “Calice Music Festival”, l’associazione si è occupata di rassegne di musica classica ed altre manifestazioni, sempre ad ingresso libero.

“Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento – affermano i premiati – che, pur nella non facile congiuntura economica, ci incoraggia a proseguire sulla strada intrapresa per promuovere la cultura musicale, creativa ed originale, con particolare attenzione a diffonderla soprattutto tra i più giovani. Siamo sempre più convinti che si possa fare intrattenimento ma, allo stesso tempo, proporre qualità, cultura ed aggregazione sociale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.