IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Savona Academy: una festa al “Picasso” di Quiliano dà il via all’innovativo progetto

Obiettivo: creare una sinergia con le altre società della provincia

Quiliano. Domani, sabato 17 ottobre, alle ore 17, parte ufficialmente al stagione del Savona Academy.

L’ambizioso progetto del responsabile tecnico del settore giovanile del Savona Fbc, Roberto Canepa, prende finalmente corpo nel modo più consono a come deve essere inteso il calcio giovanile: al campo “Picasso” di Quiliano si terrà una grande festa dei bambini delle leve Pulcini 2006 e Piccoli Amici 2008, 2009 e 2010 di Savona e Quiliano, a cui sono state invitate anche le altre squadre della provincia. Per il Savona Fbc ci sarà il direttore del settore, Andrea Berta.

L’idea innovativa che Roberto Canepa con determinazione ed entusiasmo sta portando avanti deriva dalla sua trascorsa felicissima esperienza di responsabile del settore giovanile del Carpi, che ricordiamo, in pochi anni è passato dai dilettanti alla Serie A con una squadra in buona parte alimentata con le proprie risorse.

La Savona Academy si propone di creare una sinergia con le altre società della provincia che permetta un’unità di obiettivi in tema di coordinamento della formazione dei giovani giocatori, utilizzo efficiente delle risorse senza perdere di vista l’obiettivo finale di far crescere i bambini in ambiente sano e in cui vengono trasmessi i valori di crescita umana che solo lo sport sa trasmettere.

La scoperta di giovani talenti deve essere solo una naturale conseguenza del lavoro serio portato avanti senza fretta negli anni di crescita dei giovani calciatori e non un’ossessione di allenatori e genitori che travolge i bambini non appena calpestano un campo verde.

Quindi domani alle 17, dopo l’amichevole delle leve 2006 e 2007 contro il Millesimo al “Comparato”, spazio al divertimento e alla musica con la festa della Savona Academy a cura di Giovanni Cancellu, dirigente della leva 2006, Con l’opportunità per chi volesse partecipare di vedere all’opera bimbi ed allenatori e magari accordarsi per fare provare ai propri bimbi “l’ebbrezza” di entrare in un gruppo che li possa aiutare nel loro percorso di crescita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.