IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, successo per l’incontro coi “ragazzi” di Don Gallo fotogallery

L'evento è stato ospitato dal Museo La civiltà dell'olivo

Albenga. Tutto esaurito al Museo La civiltà dell’olivo per l’appuntamento, inserito nel programma di “Ottobre…De Andrè”, con i ragazzi della Comunità di San Benedetto al Porto di Genova.

E’ stata una giornata di grandi emozioni, forti e sincere, per le testimonianze di vita vissuta che hanno portato. Ha aperto il pomeriggio il Sindaco Giorgio Cangiano ringraziando i fieui di caruggi (ideatori della manifestazione) per l’impegno profuso a favore della città e per la qualità degli eventi da loro organizzati.

Il vero protagonista della giornata è stato don Gallo, non solo perché un suo grande ritratto campeggiava nelle sale del vecchio frantoio Sommariva, ma in quanto la sua presenza è stata viva e toccante nelle parole dei “suoi” ragazzi.

Viviana Correddu, autrice del libro “Il Gallo siamo noi”, ha raccontato il percorso della sua vita, dal buio della tossicodipendenza alla luce della rinascita, grazie proprio all’incontro con il prete degli ultimi. Con la sua dolcezza e la sua spontaneità ha veramente fatto venire i brividi ai presenti, tracciando un ritratto di don Andrea un po’ lontano dagli stereotipi del personaggio noto al grande pubblico: un uomo, non un santo; con i suoi grandi pregi e i suoi difetti che lo rendevano normale.

Insieme a Renata e Ilaria ha spiegato la vita nella Comunità, gli sforzi, le speranze. Ha regalato aneddoti e momenti di vita vera. Anche i fieui hanno ricordato con commozione i loro incontri con don Gallo, la partecipazione al suo funerale e l’impegno a favore della Comunità. E a questo proposito il portavoce di San Benedetto al Porto, Domenico Megu Chionetti, ha anticipato che le offerte raccolte durante “Ottobre … De Andrè” serviranno ad avviare un progetto molto importante: il recupero di un vecchio magazzino e la sua trasformazione in un panificio-pastificio per offrire nuove opportunità di lavoro a chi ha pagato alla vita un duro prezzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.