IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, targa rimossa alla biblioteca. Polemica di Avogadro: “Amministrazione insensibile”

Più informazioni su

Alassio. Nuovo affondo di Roberto Avogadro contro l’amministrazione del sindaco Enzo Canepa per la rimozione dalle pareti della biblioteca comunale della targa in ricordo di Caterina Aicardi Gallea: “Non c’è limite al peggio per questa amministrazione che oltre a distinguersi per non combinare assolutamente nulla imperla questa sua grigia presenza alla guida del comune di Alassio con scelte dissennate improntate al totale disprezzo, delle tradizioni, della cultura e del sentire comune degli alassini”.

“Dopo la clamorosa è inopportuna assegnazione dell’Alassino d’Oro al l’ambasciatore del Belize, ora ha fatto rimuovere dalle pareti della biblioteca comunale la targa a ricordo di Caterina Aicardi Gallea, che tra le altre cose si era fatta promotrice della prima forma di prestito di libri ad Alassio, in tempi in cui la cultura era ancora monopolio di pochi” dice l’ex sindaco alassino.

“La targa era stata posta dalla mia amministrazione nel giorno di Sant’Ambrogio del 2012 a ricordo di questa figura significativa della cultura e della tradizione alassina, una scelta priva di qualsiasi collocazione politica o di parte ma unicamente nel solco di una valorizzazione di una parte significativa del passato della nostra città. Ora la targa alla chetichella e’ stata rimossa e al suo posto spicca un quadretto di Binny Dobelli”.

“Se il problema era la firma posta in calce a quella targa sarebbe stato sufficiente rimuovere quella, senza oltraggiare la memoria di Caterina Aicardi Gallea, tra l’altro madre di due figure, i professori Franco e Andrea Gallea, che da sempre si sono spesi per la nostra città. Una gravissima dimostrazione di insensibilità, rozzezza e, ribadiamo, lontananza da quelli che sono i sentimenti che si respirano tra le vie cittadine” aggiunge Avogadro.

“Quale sarà il prossimo oltraggio alle nostre tradizioni e alla nostra cultura?…purtroppo si intravvede già dietro l’angoli” conclude.

Il Comune ha replicato tempestivamente: clicca qui per l’articolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.