IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Air Show 2016, Loano pronta ad ospitare le Frecce Tricolori fotogallery video

L'altra candidata era Albenga, che deve ancora trovare i fondi necessari

Loano potrebbe ospitare nuovamente le Frecce Tricolori. L’amministrazione del sindaco Luigi Pignocca ha tutta l’intenzione di provare a bissare l’enorme successo ottenuto lo scorso anno, quando circa 150 mila persone hanno invaso la cittadina rivierasca per seguire da vicino l’Air Show della pattuglia acrobatica nazionale.

Per questo motivo nei giorni scorsi ha inviato al ministero della difesa la propria candidatura ufficiale. La decisione ultima spetta all’aeronautica militare, che dovrebbe esprimersi mercoledì prossimo decretando o meno l’assegnazione alla cittadina rivierasca. Secondo indiscrezioni, tale ipotesi è tutt’altro che una vaga possibilità.

Potrebbe restare invece a bocca asciutta Albenga, la cui amministrazione comunale a metà settembre aveva manifestato la propria intenzione di farsi avanti per avere per la terza volta nei propri cieli lo spettacolo delle Frecce.

Quest’anno lo spettacolo della pattuglia acrobatica avrebbe avuto anche un valore aggiunto: a eseguire le acrobazie più difficili e spettacolari nel cielo di Albenga, infatti, sarebbe il pilota albenganese Filippo Barbero, che alla fine dello scorso anno è stato promosso solista.

Filippo Barbero

A complicare i piani del sindaco Giorgio Cangiano sono gli elevatissimi costi di organizzazione: “Nella delibera di intenti con la quale abbiamo avanzato la nostra candidatura – spiega il primo cittadino ingauno – avevamo precisato che la nostra disponibilità era subordinata al reperimento dei fondi necessari a coprire le maggior parte delle spese organizzative tramite sponsor privati. Purtroppo da solo il Comune non in grado di sostenere tutti i costi e quindi, così come avvenuto per il Giro d’Italia, abbiamo pensato di coinvolgere altri soggetti”.

Alcune risposte sono già arrivate: “Qualche riscontro positivo c’è stato – conferma Cangiano – ma i costi sono davvero molto alti e prima di poter cantare vittoria occorre attendere. Certo, tornare ad ospitare un grande evento come l’Air Show sarebbe una grande opportunità per tutto il territorio e per noi un motivo di grande orgoglio (specie in considerazione del fatto che il solista è il nostro concittadino Filippo Barbero. Ma ribadisco: se non riusciremo a reperire i finanziamenti necessari a coprire la maggior parte delle spese allora dovremo rivedere i nostri piani”.

Loano, invece, potrebbe riuscire a reperire i fondi “associandosi” con qualche comuni limitrofo. L’Air Show, infatti, sarebbe visibile da Pietra a Borghetto: è quindi possibile che i tre Comuni uniscano le forze e le risorse per sostenere insieme i costi necessari ad ospitare uno show sempre apprezzatissimo e di grande impatto.

Così come avvenuto l’anno scorso, Loano vorrebbe che l’esibizione si tenesse in tarda primavera, in modo da aprire la stagione estiva con un evento di grandissimo richiamo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.