IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

21 ottobre 2015, arriva la DeLorean: pronti per Ritorno al Futuro II?

Più informazioni su

Da una parte gli smartphone e i tablet, i Google Glasses, le videochiamate, gli scanner di impronte digitali, i droni, gli schermi piatti, i video 3D, i videogame senza joystick. Oggetti che siamo abituati a vedere (alcuni più, altri meno) tutti i giorni, e che certamente ci saranno anche domani, 21 ottobre 2015.

E dall’altra le automobili o gli skateboard volanti, le scarpe autoallaccianti, giacche che cambiano taglia in base a chi le indossa, dog-sitter robotici, orti fluttuanti sul soffitto. Tutte cose che oggi non esistono (o che, al limite, sono allo stadio di prototipi), e che domani esisteranno solo in una dimensione: quella di Ritorno al Futuro II.

Sì, perché domani, 21 ottobre 2015, è il giorno in cui il regista Robert Zemeckis ha immaginato l’arrivo della DeLorean del celebre film, sequel datato 1989 del primo celebre film con protagonisti Marty McFly e Doc. Con la loro vecchia auto, dotata però di flusso canalizzatore, sono partiti 30 anni fa per arrivare domani nel nostro mondo: un mondo frutto della fantasia, certo, ma non così diverso da quello che è realmente accaduto.

Il film infatti anticipava tutta una serie di tecnologie: a suo modo, certo, ma spesso in modo sorprendentemente simile a quanto accaduto davvero. E così, se non possiamo volare sulle nostre auto, possiamo però videochiamare, usare dispositivi mobili con le nostre impronte digitali, vedere film in 3D: tutte cose che faceva Marty e che facevano strabuzzare gli occhi ai ragazzi di allora. Mentre oggi stanno entrando nella quotidianità.

E se smartphone e schermi lcd sono già ampiamente sdoganati, altre cose che sembravano fantascienza soltanto ieri, come i cosiddetti “wearable devices”, stanno diventando oggetti comuni oggi, grazie agli smartwatch o agli occhiali by Google. Solo una previsione, forse, Zemeckis ha completamente mancato: Internet, talmente fondamentale oggi da pervadere la nostra vita ogni giorno (d’altronde ci state leggendo proprio sul web), era probabilmente davvero troppo fantascientifica nel 1985.

E il “Ritorno al Futuro Day” verrà celebrato con un raduno nei cinema di tutto il mondo, anche in Liguria: a Genova il film verrà proiettato alla Fiumara e al The Space Cinema.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.