IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra Ligure protagonista dei progetti di Legambiente per valorizzare il patrimonio costiero

La cittadina rivierasca è stata scelta come sede del progetto "Smile Campus"

Liguria. Diversi quintali di rifiuti, un motorino abbandonato e tanta, troppa, plastica. Sono i primi risultati della Campagna Spiagge e Fondali Puliti, l’iniziativa di Legambiente che ha come obiettivo la pulizia di spiagge e arenili.

Grazie all’intervento di decine di volontari sono state ripulite diverse zone della Liguria, come Lerici, Multedo, Quinto e Pietra Ligure dove c’è stato il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto Einaudi, che partecipano al progetto Assises Jeunes et Méditerranée, un progetto internazionale che mette in rete i giovani d’Europa sui temi legati all’ecologia, alla tutela dell’ambiente marino e alla valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale del Mediterraneo.

La stessa filosofia che ha ispirato Smile, un progetto realizzato con il contributo dello strumento finanziario Life della Comunità Europea che mira alla riduzione dei rifiuti marini nelle aree costiere. L’area pilota è il bacino del torrente Maremola che comprende i comuni di Magliolo, Pietra Ligure, Giustenice e Tovo San Giacomo su cui si svolgono le azioni del progetto.

Nell’ambito dell’iniziativa Legambiente Liguria Onlus propone tre “Smile Campus” a Pietra Ligure per i ragazzi dai 14 ai 19 anni, dal 23 Luglio all’1 Agosto 2015 e per ragazzi dai 18 ai 30 anni dall’1 al 10 Agosto e dal 10 al 19 Agosto 2015.

“Smile Campus” dà la possibilità ai ragazzi di vivere un’esperienza unica, che lega divertimento e formazione, all’insegna del turismo sostenibile nel rispetto dell’ambiente, scoprendo e mettendo in pratica abitudini ecologiche anche attraverso azioni quotidiane. Particolare attenzione verrà dedicata alla comprensione del fenomeno del Marine Litter e alle azioni di gestione e monitoraggio dei rifiuti in mare e sulla costa. La partecipazione ai campi è gratuita (spese di viaggio a carico dei partecipanti) e dedicata a universitari e frequentanti le scuole superiori liguri” spiegano da Legambiente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.