IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, da Inps “cartelle pazze” ai lavoratori di Tirreno Power

Ben 53 lavoratori hanno ricevuto cartelle previdenziali con cui si chiedeva loro di versare cifre altissime per i contributi volontari

Vado Ligure. “Cartelle pazze” ai dipendenti di Tirreno Power. Nei giorni scorsi 53 lavoratori della centrale termoelettrica vadese si sono visti recapitare a casa alcune cartelle previdenziali con le quali Inps chiedeva loro di versare i contributi volontari, cioè quei denari che sono necessari a integrare i contributi previdenziali per i giorni “scoperti” tra la fine della mobilità e l’inizio della pensione.

Ma le cifre richieste erano in tanti casi sproporzionate rispetto ai giorni “scoperti” e ciò non ha fatto altro che acuire le difficoltà (specie dal punto di vista morale) di tante famiglie che attendono che la pratica della centrale si sblocchi.

L’istituto previdenziale ha subito fatto sapere che le cifre sono state calcolate in automatico su base annua e non su base settimana. L’importo, quindi, dovrà essere ricalcolato e non dovrebbe superare i 200 euro circa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.