IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sciopero generale della scuola, presidio a Savona: “Stabilizzare i precari e rinnovo del contratto”

Più informazioni su

Savona. Domani, martedì 5 maggio, sciopero della scuola per chiedere la modifica del Disegno di Legge relativo alla cosiddetta “Buonascuola”, in particolar nelle parti che riguardano le modalità di reclutamento, di mobilità e di gestione del personale. I lavoratori (docenti, ATA e dirigenti) e le organizzazioni sindacali della scuola chiedono al Governo un vero piano di stabilizzazione dei precari, da varare con urgenza, il rinnovo del contratto, una scuola basata sulla cooperazione e sulla partecipazione dei soggetti che lavorano nella scuola e nel territorio.

“Si rifiutano i modelli autoritari che si stanno delineando e chiedono stabilità del lavoro e risorse certe per quanto riguarda i finanziamenti e gli organici” affermano i sindacati.

“Nello sciopero di domani c’è la scuola che sente di poter contare e vuole farlo, fermando il disegno di Legge di un Governo che non è mai stato così lontano dalle esigenze della scuola e così lontano da quello che i lavoratori chiedono”.

“I sindacati chiedono un piano di stabilizzazioni articolato e immediato che garantisca stabilità a chi da anni assicura il funzionamento della scuola e la regolarità nella didattica e nella gestione. Chiedono il rinnovo del contratto di lavoro bloccato da 7 anni, rinnovo necessario se si vuole davvero ridare dignità ai lavoratori e potere d’acquisto ai loro stipendi”.

“Inoltre, il disegno di legge rappresenta una vera e propria incursione su materie che sono soggette a disciplina contrattuale, come le retribuzioni e la mobilità del personale, sulle quali ancora una volta, il Governo non intende sedersi a un tavolo con le organizzazioni sindacali. Ed infine, del disegno di legge, non si condivide lo strapotere affidato ai dirigenti attraverso la chiamata diretta dei docenti in barba ai tanti sacrifici di moltissimo personale precario”.

I lavoratori della scuola savonese parteciperanno con una folta delegazione alla manifestazione organizzata unitariamente a Milano dai sindacati. Per chi non ha la possibilità di partecipare al corteo milanese è prevista anche una manifestazione a Savona, con concentramento in Piazza Sisto IV alle ore 9:00. La Liguria sarà presente alla manifestazione di Milano con dieci pullman e con tantissimi che hanno deciso di spostarsi con mezzi propri o con posti sui treni di linea. Si prevede una altissima adesione allo sciopero tanto che molte scuole saranno chiuse a seguito della protesta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. mauro viglietti
    Scritto da mauro viglietti

    SECONDO ME ERAVAMO ALMENO IL DOPPIO …CMQ VA BENE COSI’
    :-) MAURO