IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, via libera dal Consiglio comunale al bilancio 2015: Bracco a favore, Aschiero non vota

Il consigliere di opposizione Livio Bracco si avvicina al centro sinistra. Giampiero Aschiero, invece, si allontana

Savona. Via libera dal Consiglio comunale di Savona al bilancio 2015. La delibera sul documento di programmazione economico-finanziaria, illustrata dall’assessore Luca Martino, è stata approvata con 20 voti favorevoli. Una votazione avvenuta non senza sorprese politiche, con le imminenti elezioni regionali piombate sul parlamentino savonese.

Il consigliere comunale di minoranza Livio Bracco di centro destra, ex assessore provinciale della giunta Vaccarezza, ha votato a favore del bilancio, valutandolo positivamente nei metodi e nei contenuti, e confermando un suo avvicinamento al centro sinistra che sarà espresso anche nel voto per le elezioni regionali.

Tra gli ormai ex della maggioranza comunale il consigliere Giampiero Aschiero, Api (ex Alleanza Popolare) che non ha preso parte al voto sul bilancio 2015.
Quanto al bilancio 2015, Palazzo Sisto ha dovuto fare i conti con i tagli del governo, con un saldo negativo determinato dal Fondo di Solidarietà che ammonta a 3 mln di euro, con il Comune che contribuisce al Fondo per la somma di 5 mln di euro (per lo più provento dell’Imu) e ne ha indietro solo 2 mln.

Previsto un lieve aumento della Tasi per le seconde case, con l’aliquota che passa da 0,6 a 0,8. Le aliquote delle altre tasse locali resteranno invariate. Nel bilancio si prevede una riduzione della spese, con una cura dimagrante per la macchina comunale: ad esempio un mln di euro per le sole spese di funzionamento dell’ente.

Nel documento anche l’inserimento delle opere pubbliche per la città, tra cui spicca quello di Palazzo santa Chiara: dopo la vendita delle quote di Autofiori per 4,2 mln di euro servono altri 8 mln per il completo restyling dell’edificio cittadino. I lavori complessivi per 12,4 mln di euro: 620.000 euro per la manutenzione delle strade; manutenzione immobili comunali, da euro 177.000 euro; 320 mila euro per Palazzo di Giustizia; 200 mila per completare i lavori del palazzo comunale; 3,2 mln di euro per il secondo lotto della piscina; 200 mila euro per il rifacimento delle condotte fognarie del centro ottocentesco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.