IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Sabrina Toso (Udc): “Numerose problematiche da risolvere nel quartiere Villetta”

Più informazioni su

Savona. “Le strade del quartiere Villetta sono inadeguate, i posti auto e motocicli sono pochissimi, distribuiti in modo non razionale in una situazione di grave carenza, almeno alcuni sprechi si possono eliminare; Pertanto con umiltà e buona volontà, partendo dalle piccole cose, sono da recuperare e ridistribuire tutti i possibili spazi disponibili di parcheggio”. Lo afferma Sabrina Toso, candidata alle prossime regionali nella lista di Area Popolare, in quota Udc.

Continua Toso: ”Ho incontrato i cittadini e anche molti abitanti che hanno sottoscritto due petizioni al sindaco di Savona in merito alla viabilità ed in particolare ai parcheggi e alla dislocazione degli ‘archetti’ a protezione dei vari passaggi striscie pedonali che ostruiscono (come nella zona tra via San Francesco d’Assisi, via Montegrappa e Seminario Vescovile) il libero passaggio soprattutto per le persone diversamente abili o anche semplicemente chi deve poratre sacchetti della spesa. Inoltre gli archetti, specie in via San Francesco, non permettono l’agevole scorrimento delle machine a doppio senso, specie se si tratta di mezzi più voluminosi (vedi ambulanza) Mi è stato riferito che nei vari incontri intercorsi con l’amministrazione comunale ci sono state tante parole, ma pochi risultati”.

“Queste, sinteticamente – prosegue Toso -, le altre problematiche che emergono dal mio sopralluogo: manto via de Mari poco bello servirebbe proporlo per un passaggio durante una tappa al giro d’Italia; manca in molti punti la linea di mezzeria, utile per il rispetto delle traiettorie; marciapiedi e i percorsi pedonali sono da rivedere in molti punti sia come adeguata segnaletica stadale si come accessibilità e agevole fruizione per tutti, compreso l’agevole passaggio di mezzi motorizzati”.

“E ancora – aggiunge -, i parcheggi. Risistemazione e ridimensionamento dei molti parcheggi assegnati ai portatori di handicapp, cercando di non penalizzare, nel compempo i liberi e scarsi parcheggi disponibili (vedi via Montegrappa). Per gli altri parcheggi, bisognerebbe ri assegnare alle auto alcuni spazi asseganti ora ai motocicli come successo in via dello Sperone”.

“Strisce pedonali e segnaletica – fa notare l’esponente dell’Udc -: risistemazione e controllo della segnaletica orizzontale stradale per un omogeneo disegno e una corretta fruizione. Punto a se spetta la manutenzione che ogni privato dovrebbe assumersi per la cura e il decoro della proprietà privata, quando questa viene ad interferire con la parte pubblica, vedi a questo proposito la vegetazione delle corti private di via San Francesco di Assisi che vanno ad ostriure in modo a volte prepotente il già disagevole passaggio pedonale. Inoltre bisogna controllare la distribuzione avvenuta nelle istituzioni dei passi carrai”.

“Certamente – conclude Toso – questa programmazione costerà un po’ di fatica e impegno, ma il premio sarà aver raggiunto un obiettivo funzionale e una corretta e soddisfacente viabilità pedonale e carraia del quartiere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.