IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali, Roberto Schneck scrive una “lettera ai cittadini”

Qualcuno in Regione ci andrà e deciderà anche per noi. Se non fosse così, sicuramente, non avrei accettato di candidarmi e non ti avrei disturbato.

Ho lasciato Forza Italia ormai da un anno ed oggi sono ancora più convinto di quel passo sofferto ma inevitabile.
Basta constatare quanto avevo capito da tempo e cioè la totale ed emblematica assenza di considerazione di quel Partito nei confronti di Albenga, cuore del Ponente Savonese, umiliato, non soltanto, insieme a tutta la Regione dalla scelta di un candidato Presidente che non conosce e non si è mai occupato della Liguria, ma anche dall’assenza di candidati di Albenga nelle liste di Forza Italia e della Lega Nord…!!!

Io invece, da Albenganese e Ponentino, sono candidato in una lista civica molto forte e rappresentativa delle realtà locali, “LIGURIA CAMBIA”, composta da amministratori indipendenti senza tessere di partito in tasca. Siamo nella coalizione che appoggia Raffaella PAITA come prossimo Presidente della Regione Liguria che sono certo vincerà perché lo merita e sovrasta alla grande gli altri candidati per credibilità e capacità.

Conosco bene Raffaella perché quando abbiamo avuto modo di collaborare come amministratori, lo abbiamo fatto tenacemente e con profitto per tre anni pur in diversi ruoli ed appartenenze politiche. E’ una donna giovane concreta, preparata e decisa. E’ la candidata di Renzi ed infatti la sinistra radicale dei Cofferati, Civati & c. non la appoggia correndo con un altro candidato Presidente e con altre liste.

Insomma, da indipendente, da moderato e da uomo concreto sono certo di sostenere meglio i miei valori e le nostre esigenze in questa coalizione, piuttosto che in un Partito in cui altri moderati hanno preferito o dovuto soccombere a derive estremiste e populiste che non portano mai alla reale soluzione dei nostri problemi.

È nostro diritto non andare a votare o votare chi ci offre l’effimera speranza di rappresentare la nostra rabbia. Lo farei anch’io se non fossi assolutamente convinto che non solo sarebbe inutile ma ci farebbe precipitare ancor più in basso in un momento in cui, per una serie di fattori e congiunture anche internazionali positive possiamo certamente tornare a vedere qualche spiraglio di luce se saremo rappresentati nelle istituzioni, anche locali, da persone serie e competenti.

La Circoscrizione Elettorale dove posso essere votato è tutta la Provincia di Savona, con i suoi 69 Comuni che conosco bene per essermi occupato in Amministrazione Provinciale di lavori pubblici, strade e scuole. La nostra Provincia è composta da “aree territoriali” con realtà socio – economiche anche molto diverse che si possono così individuare: il Ponente (Andora-Ceriale e relativo entroterra), Medio Ponente (Borghetto S.S.- Spotorno ed entroterra), Savonese, Levante e Val Bormida.

Mi permetto di definirmi un “ALBENGANESE DOC” e più in generale un cittadino di quel meraviglioso territorio che va da Andora a Ceriale con i suoi suggestivi entroterra ed il cui “cuore” è Albenga.
Un “cuore” dove abbiamo costruito il nostro ospedale che oggi, non ci può garantire la tutela della nostra salute con prestazioni al livello per cui è stato realizzato.

Questa nostra terra, ha ben pochi candidati nelle varie liste per queste Elezioni Regionali.

VALUTALI CON ATTENZIONE.

Al di là delle seppur legittime indicazioni di voto che ti arriveranno dai vari “dirigenti” e notabili dei “Partiti”; potendo esprimere un solo voto ed una sola preferenza, ti chiedo di votare per la mia persona assicurandoti che il mio IMPEGNO PRIMARIO sarà sempre e comunque di spendermi per il benessere della gente del mio territorio pur senza trascurare ovviamente gli interessi generali della Provincia di Savona e della Liguria.
E’ del tutto evidente che un candidato di un’altra “ area territoriale “ avrà come attenzione prioritaria il suo territorio e non il nostro che sta morendo perché da troppo tempo non ha uno di noi come rappresentante nel governo della regione.

Qualora, dopo tutte le opportune valutazioni e verifiche la tua decisone di voto, non per sterile campanilismo ma con un po’ di sano orgoglio per la nostra terra, ricadesse sulla mia persona, ti chiedo di aiutarmi per darmi più forza possibile coinvolgendo quante più persone a te care e vicine che siano residenti e votanti nei Comuni della nostra Provincia, ripeto, in Provincia di Savona poiché al di fuori di questo perimetro non mi si può votare.

Ti abbraccio

#ROBISCHNECK #liguriacambia #elezioniregionali2015

 

Comunicato

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ligure doc

    Ho lasciato Forza Italia perchè sapevo che non sarei riuscito a fare gli interessi dei costruttori e a redarre PUC a tutta manetta. Siamo nella coalizione di Paita che prendeva lo stipendio ma non andava lavorare. Chiuderemo mezza S.Corona per fare altro cemento e l’ex sindaco,in corsa, con Piata diventrà assessore all’urbanistica così potrà portare avanti progetti per suoi amici che fino a poco fa erano o sono tuttora politici e sostenitori del centro destra. Ti chiedo di votare la mia persona così faremo il porto ed palazzi a Ceriale, una colata di cemento ad Albenga,Borghetto e Spotorno ; un altro porto aSpotorno ed il nuov crescent a Savona . Dell’agricoltura, dell’industria e del turismo di qualità non m’importa niente .
    Queste sono le attenzioni alla mia ”area territoriale ” e se hai un po’ di sano masochismo dammi il tuo voto .
    Un abbraccio

  2. fotografAle
    Scritto da fotografAle

    Ottime parole di tutti ma qualcuno che si impegni a fare qualcosa per gli ingentissimi danni delle alluvioni del recente passato?