IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rally Valli del Bormida, va a Calcagno e Pagliero il “Memorial Florean”

Rally Club Millesimo con onore nella gara di casa

Millesimo. Ultimi echi del 34° rally Valli del Bormida, che oltre ad aver tributato onori ai vincitori assoluti Jacopo Araldo e Lorena Boero ed alla Peugeot 207 S2000 iscritta dalla scuderia Meteco Corse, ha tributato un sentito riconoscimento anche a Simone Calcagno e Federica Pagliero (Peugeot 106 N2) i quali, in virtù della loro giovane età e di un piazzamento (31° assoluto) incoraggiante, si sono aggiudicati il 2° “Memorial Gianni Florean”, messo in palio dalla famiglia per ricordare un’esemplare figura di sportivo, sempre vicino ai rally ed in particolare al figlio Fulvio, uno tra i copiloti liguri più quotati a livello nazionale.

L’equipaggio numero 40, però, non è stato l’unico, al rally Valli del Bormida, ad aggiudicarsi un premio speciale. La Meteco Corse si è portata a casa la “Targa Attilio Ferrari” quale vincitrice tra le scuderie mentre l’equipaggio formato da Fabrizio Bonifacino e Umberto Tesi (Mitsubishi Lancer Evo IX) ha abbinato al successo in Produzione anche la conquista della Targa “Giancarlo Mellogno”, che viene assegnata da 18 edizioni al primo equipaggio classificato del Rally Club Millesimo, sodalizio organizzatore della gara.

Oltre a Bonifacino e Tesi, l’onore del Rally Club Millesimo, che ha partecipato alla gara di casa con 12 equipaggi, 5 dei quali sono giunti al traguardo, è stato tenuto alto anche da altri portacolori. Buone prestazioni per Amerio e Piovano (Renault Clio), decimi assoluti e primi nel Produzione a 2 ruote motrici, Berchio e Perrone, undicesimi assoluti con l’ammirata Ford Fiesta R5, Zenoni e Patrone (Fiat Panda), primi di classe A5 davanti all’analoga vettura dei compagni di squadra Sorrentino e Gallese, e per il debuttante Massimo Ferrari che, con il veterano Francesco Sanfrancesco alle note, ha chiuso in 24ª posizione.

Sorte avversa, invece, per il vice presidente Roberto Delbono, in gara con Mauro Assandri e con la Peugeot 207 S2000, anche quest’anno subito al palo, e per gli “storici” Rubino e Bogliaccino (Fiat 127 Sport), che hanno rinunciato alla gara pochi minuti prima della partenza per un improvviso problema del pilota.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.