IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto Giovani, due posti in Comune a Savona

Si aprono i bandi per due posizioni negli ambiti Cultura/Musei e Politiche Giovanili/Eventi

Savona. Si aprono oggi, lunedì 11 maggio, i due bandi “Progetto Giovani 2015”, su iniziativa e grazie alle risorse del Comune di Savona – Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili, attraverso convenzione con il CESAVO, per la selezione di due giovani impegnati in attività di lavoro accessorio di 230 ore complessive negli ambiti Cultura/Musei e negli ambiti Politiche Giovanili/Eventi.

Entrambi i bandi si chiuderanno il 29 maggio 2015, con selezione curata dal Cesavo, secondo le modalità indicate nel sito www.cesavo.it e nel sito www.giovanisavona.it. Le due persone verranno selezionate a seguito di colloqui, questionari e prove pratiche, volte a verificare le competenze e conoscenze richieste e riceveranno un compenso complessivo netto pari a euro 1.610,00.

Il bando dedicato alla selezione per l’attività negli ambiti Cultura/Musei è rivolto ai ragazzi in età compresa tra i 21 e i 30 anni, in possesso di diploma di laurea triennale in Conservazione dei beni artistici e culturali o Diplomi accademici di Belle Arti. La persona selezionata inizierà la collaborazione con il Comune di Savona nel mese di luglio 2015. Il bando dedicato alla selezione per l’attività negli ambiti Politiche Giovanili è invece rivolto ai ragazzi in età compresa tra i 20 e i 30 anni, con attività che prenderà il via nel mese di settembre 2015.

“Squadra che vince non si cambia, anzi raddoppia – dichiara l’assessore alla Cultura e Politiche Giovanili del Comune di Savona, Elisa Di Padova – Dopo il successo del Progetto Giovani 2014 realizzato insieme al Cesavo, abbiamo deciso di costruire altre opportunità per i giovani savonesi. Si tratta di un progetto di interesse pubblico in virtù della sua funzione sociale e culturale di coinvolgimento dei giovani savonesi; un progetto importante e atteso in città, rivolto soprattutto a quei giovani nella fascia d’età a cavallo tra la fase formativa e la fase lavorativa. Abbiamo cercato di costruire un modello “cittadino” che rispondesse alle esigenze del territorio, dove, per esempio, il Campus Universitario rappresenta un prezioso laboratorio di idee e progetti”.

“Torna dunque il bando per la selezione di ragazzi per il Progetto Giovani “Politiche Giovanili/Eventi”, a cui abbiamo voluto affiancare una seconda selezione, più specifica, “Cultura/Musei” per inserire i ragazzi nella conoscenza e nella valorizzazione del nostro patrimonio culturale. I ragazzi potranno sviluppare i progetti dell’Assessorato, contribuendo a promuovere un modello di partecipazione e cittadinanza attiva, mettendosi a disposizione della città, dietro compenso per il lavoro svolto. I ragazzi che verranno selezionati dal Cesavo lavoreranno a stretto contatto con l’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili sia presso il Palazzo Comunale che a Palazzo Gavotti. Avranno, inoltre, l’opportunità di contribuire alla realizzazione dei principali eventi dei prossimi mesi dando il loro importante apporto e punto di vista, lavoreranno con il Tavolo dei Giovani e sulle piattaforme virtuali, i vincitori del bando vedranno dall’interno la “macchina comunale”. Si tratta certamente di una piccola ma concreta risposta ritagliata sulla nostra città e sui suoi punti di forza in cui ho fortemente creduto. Sono già stati 2 dall’anno scorso i ragazzi che hanno svolto il Progetto Giovani con noi ed è in corso l’esperienza di una terza persona, con risultati certamente positivi. Dal mese di luglio partirà il primo vincitore nel Servizio Musei e dal mese di settembre nuovo avvicendamento per le Politiche Giovanili. Credo che la forza di questo progetto oltre che nel dare una piccola opportunità professionale e curriculare sia soprattutto contribuire a dare linfa ed energia alle nostre attività e nel comunicare ai giovani che le porte delle Istituzioni non sono così pesanti da aprire”.

“La nostra collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili è importante – dichiara il Direttore Cesavo, Anna Camposeragna – perché permette al Cesavo di mantenere aperto un canale di comunicazione con i più giovani e avere un ruolo operativo in un progetto che, come dimostrato dall’esperienza ancora in corso, offre opportunità di formazione e di crescita professionale nell’ambito della nostra città. Il Progetto Giovani quest’anno si evolve, offrendo la possibilità ai giovani selezionati di mettere a disposizione le loro competenze e professionalità all’intera comunità con il bando specifico “Cultura e musei”. Da parte nostra auspichiamo che quest’iniziativa possa fornire a molti giovani uno stimolo per avvicinarsi alle associazioni culturali esistenti o, perché no, organizzarsi loro stessi in associazione, per ideare e realizzare servizi e attività collegate alla cultura e all’arte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.