IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lotta, Gran Premio Giovanissimi stile libero: Portuali Savona terza ad Ostia

Due ori, tre argenti e due bronzi: ottimo bottino per il team guidato da Daniele Laganaro e Igor Chessa

Savona. Sabato 23 maggio, ad Ostia, nel Lazio, 323 atleti in rappresentanza di 45 società hanno preso parte al Gran Premio Giovanissimi stile libero.

Gli atleti della Portuali Savona Lotta hanno conquistato un bel bottino facendo piazzare la società al terzo posto nella classifica generale.

Nella lotta femminile nella classe Esordienti A categoria kg 36 la portacolori savonese Michela Chessa era sola in categoria e pur contrariata per non essere riuscita a salire sul tappeto per lottare, ha vinto la medaglia d’oro

Nella classe Esordienti B categoria kg 52 Ambra Campagna è salita sul secondo gradino del podio. In categoria le atlete erano sei; Ambra ha vinto i primi due incontri alla grande rispettivamente per superiorità tecnica (10 a 0) contro Lesci di Reggio Calabria e per schiena con Danise del club Liuzzi di Napoli. Al termine dell’agguerrito incontro di finale per il primo e secondo posto, con l’avversaria Di Dio di Palermo, Ambra ha perso ai punti 4 a 6, mettendosi così al collo la medaglia d’argento.

Passiamo alla lotta stile libero. Nella classe Ragazzi kg 34 gli atleti in gara erano ventidue ed i portacolori della Portuali Savona Lotta erano Mattia Bientinesi e Gabrio Da Silva; fortunatamente inseriti in due poule diverse.

Mattia è arrivato in finale dopo aver vinto alla grande tre incontri: il primo 9 a 0 con Russo di Catania, il secondo 5 a 0 con Di Puppo di Bari, il terzo 6 a 2 con Florio del Liuzzi Napoli. L’incontro di finale con Nicolini della New Popeje di Livorno è stato un alternarsi di punti; Bientinesi ha ceduto per un soffio. 4 a 5, vincendo così la medaglia d’argento.

Gabrio Da Silva al primo incontro ha affrontato Bevilacqua del Borgo Prati vincendo 11 a 2; la sua corsa verso il podio è stata fermata dall’atleta Penco di Livorno che poi, non arrivando in finale, ha impedito a Gabrio di essere ripescato.

Nella categoria kg 38 Riccardo Crimi ha vinto la medaglia d’argento. In categoria erano in tredici e Riccardo ha affrontato, vincendoli, due incontri: 13 a 4 contro Bisinelli dell’Ancorvis e 8 a 0 contro Garofolo di Termini Imerese. In finale Crimi ha dovuto cedere il passo a Nicolini di Livorno, salendo così sul secondo grandino del podio

Sempre nella classe Ragazzi, ma nella categoria kg 48, Simone Calabrò, alla sua seconda gara, ha effettuato un solo incontro con Guccini di Livorno, perdendo e senza possibilità di ripescaggio.

Nella classe Esordienti A categoria kg 33 Federico Pala ha partecipato alla gara in un girone all’italiana: gli atleti in corsa erano quattro. Federico ha conquistato la medaglia di bronzo vincendo un incontro su tre, con Bernardini del Villanova per superiorità tecnica.

Manuel Campagna nei kg 36 ha perso 6 a 2 contro Glave, ateta di Arezzo, che non arrivando in finale, non ha permesso al savonese di essere ripescato.

Medaglia di bronzo per Andrea Giordanella nella categoria kg 57: dopo due incontri vinti per schiena con Tomasicchio di Bari e Russo di Napoli, Andrea ha perso per un soffio (6 a 5) contro Petrea di Perugia. Ripescato, Giordanella è salito sul gradino più basso del podio vincendo per schiena contro Nasello di Catania.

Nella classe Esordienti B kg 42 Matthiw Capa Calva ha vinto la medaglia d’oro. L’atleta savonese, al suo esordio nelle gare nazionali, ha affrontato un solo incontro, essendo in due in categoria. Un match agguerritissimo con Proietti di Roma, vinto da Matthiw per 16 a 6.

Nella categoria kg 53 Ian Da Silva ha sfiorato il podio raggiungendo il quinto posto. Ian ha vinto due incontri: il primo per superiorità tecnica 11 a 0 contro Kadham di Molfetta, il secondo per schiena con Cirino delle Fiamme Oro Roma. Al terzo match Da Silva ha perso con l’atleta Rutigliano di Trani. Nell’incontro per il 3°/5° posto il savonese ha incontrato il più esperto Matrullo di Napoli, mancando così il podio.

Sempre nella classe Esordienti B, ma nella categoria kg 66, David Florescu non è riuscito a conquistare il podio, vincendo per superiorità tecnica 10 a 0 con Santochi di Pisa e perdendo per schiena con Tripodi di Reggio Calabria.

“Un grandissimo risultato per tutti – commentano gli allenatori Daniele Laganaro e Igor Chessa -. I nostri alteti sono stati tutti grintosi e determinati. Siamo molto contenti di come si sono svolte gli incontri. Considerato che la nostra società per tradizione è greco-romanista, un terzo posto a livello nazionale ci ha soddisfatto e ci sprona a voler continuare a insegnare entrambi gli stili permettendo così ai nostri atleti, con il tempo, di poter scegliere lo stile in cui sono più portati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.