IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, ottimi risultati per “Lavoriamo insieme per crescere”. Lettieri: “Creati 8 nuovi posti di lavoro”

"Abbiamo attivato 36 work-experience al termine delle quali 8 soggetti sono stati assunti a tempo indeterminato"

Loano. Si è tenuto questa mattina presso lo yacht club della Marina di Loano il convegno “Lavoriamo insieme per crescere”, progetto che ha visto il Comune di Loano quale capofila dell’Ambito Territoriale Sociale 20 composto anche dai Comuni di Borghetto, Balestrino, Boissano, Toirano. L’iniziativa è stata finanziata (con 578 mila euro) dalla Regione tramite la Provincia di Savona nell’ambito del programma operativo “competitività regionale ed occupazione” FSE 2007 – 2013 asse III inclusione sociale.

Loano - palazzo comune

Nel corso del convegno sono stati presentati i risultati generati dalle attività realizzate all’interno del progetto. “Il bilancio è senz’altro positivo – spiega l’assessore ai servizi sociali di Loano Luca Lettieri – In questi tre anni sono stati spesi circa 570 mila euro a favore della cosiddetta ‘area grigia’, cioè quelle fascia di persone che a causa della crisi economica sono uscite dal mondo del lavoro. Un investimento importante che ha portato dei buoni risultati. Abbiamo attivato 36 work-experience al termine delle quali 8 soggetti sono stati assunti a tempo indeterminato. Inoltre è stata creata una cooperativa sociale che si occupa di promozione del territorio. In questo convegno è emersa proprio l’esigenza di promuovere al meglio le risorse del territorio che tutti viviamo”.

Un bilancio che porterà i Comuni dell’Ambito a bissare l’iniziativa: “L’esperienza è stata molto positiva, come detto. Ora aspettiamo i nuovi bandi europei. Sicuramente l’Ambito Territoriale presenterà un progetto sempre su questo filone. Di conseguenza chi ha usufruito delle nostre work-experience potrà essere nuovamente contattato per mettere a frutto le esperienze maturate”.

D’altronde il Comune di Loano è da sempre a fianco di chi si trova in un momento di difficoltà lavorativa: “In questi anni – ricorda ancora Lettieri – abbiamo attivato molti finanziamenti grazie a contributi e lasciti di privati. Mi piace ricordare soprattutto quello di Renato Costa, che ci ha permesso di affrontare il disagio abitativo di tanti loanesi e le difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione con bandi e finanziamenti importanti. Questo in un periodo in cui la Regione non ha più finanziato il fondo-affitto. Inoltre abbiamo promosso i cosiddetti ‘bandi bollette’, che hanno aiutato le persone che avevano difficoltà a pagare le utenze. Tutti questi problemi, ovviamente, sono dovuti alla crisi economica che ha portato molti nostri concittadini a perdere il posto di lavoro“.

Il progetto “Lavoriamo insieme per crescere” nasce dalla esperienza di collaborazioni pregresse che esistono tra i comuni che ne sono partner e che collaborano da tempo nella costruzione e realizzazione di progetti e attività finalizzate alla costruzione di percorsi di avvio al lavoro per persone disoccupate siano esse giovani, adulti o persone che appartengono alle categorie svantaggiate.

La prima consistente attività che è stata fatta da tutto il partenariato, ma in particolar modo dai servizi sociali dei comuni coinvolti è stata quella di individuare i potenziali beneficiari che sono stati inseriti nel percorso di orientamento e selezione per l’individuazione dei soggetti più indicati a partecipare ai tre percorsi formativi di 240 ore (100 di teoria e 140 di tirocinio): formazione specifica per l’accoglienza turistica e gestione beni culturali, formazione specifica per il trattamento dei rifiuti, formazione specifica per assistente familiare”.

Al termine dei colloqui orientativi sono stati individuati 36 partecipanti che alla fine di ogni attività formativa hanno potuto beneficiare di una work exsperience di durata variabile tra i cinque mesi e un anno. Durante l’intero percorso tutti gli allievi sono stati seguiti individualmente grazie ad un’attività di bilancio di competenze. Ad oggi si stanno attivando le ultime azioni che sono gli inserimenti lavorativi ed è stata costituita una nuova cooperativa nel settore della comunicazione e del marketing multimediale, composta da alcuni dei partecipanti al corso di formazione sull’accoglienza turistica. Questa nuova struttura è supportata nello start up da alcuni professionisti che già operano sul territorio e che hanno deciso di investire su nuovi progetti con il supporto di alcuni degli allievi del progetto.

L’ultima parte del convegno è stata dedicata alla creazione d’impresa: Andrea Pruiti, esperto di web marketing è intervenuto sul tema “Dalla formazione alla creazione d’impresa e Simona Barbera, presidente di ReteLiguria, ha presentato il progetto di start-up della cooperativa nel settore della comunicazione e del marketing multimediale.

Rete Liguria nasce dall’unione di giovani professionisti nel settore della comunicazione e del marketing che operano da alcuni anni a livello locale e nazionale; l’intento è quello di proseguire e mantenere attivi nel tempo i risultati ottenuti grazie al progetto “Lavoriamo insieme per crescere”. Si tratta di una nuova organizzazione che intende creare un team di professionisti che metteranno le proprie competenze al servizio delle istituzioni e delle aziende del territorio con una costante attenzione alla formazione continua e all’innovazione. Rete Liguria darà vita ad una vera e propria piattaforma di scambio, formazione e lavoro all’interno della quale giovani professionisti del settore, studenti e neolaureati possano trovare nuovi spunti ed opportunità professionali e di crescita. Tale piattaforma si concretizzerà anche in un luogo fisico, uno spazio di lavoro alla Marina di Loano, un ambiente adatto all’ideazione e allo sviluppo di nuovi progetti condivisi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.