IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, il Gruppo Misto di minoranza presenta due interpellanze sul personale

La prima interrogazione riguarda lo "spostamento personale presso l'Unione dei Comuni", l'altra gli "spostamenti degli uffici di Palazzo Doria"

Loano. Il Gruppo Misto di Loano mette il personale di Palazzo Doria sotto la lente di ingrandimento. I consiglieri di minoranza Giulia Tassara e Roberto Franco hanno presentato alla maggioranza del sindaco Luigi Pignocca due interpellanze circa lo stato dei lavoratori del Comune.

La prima interrogazione riguarda lo “spostamento personale presso l’Unione dei Comuni”. Scrivono i due esponenti del Pd: “Alcuni dipendenti del Comune hanno manifestato la loro preoccupazione circa l’eventuale spostamento di personale all’interno dell’Unione. Non è chiaro quali siano i motivi per i quali si intenda accelerare il passaggio all’interno del consorzio, che tra l’altro è in completa disgregazione a causa della defezione di alcuni Comuni. Tra l’altro non è chiaro nemmeno in quale modo verrà applicato i contratto collettivo di lavoro, dato che prima di procedere non è stato fatto neppure uno studio di fattibilità”.

Da qui la richiesta di spiegazione: “Chiediamo di sapere se l’amministrazione comune abbia ancora intenzione di aderire all’Unione e, se così fosse, con quali Comuni si intenda creare l’associazione. Inoltre, vorremmo sapere per quali ragioni si vuole procedere con lo spostamento dei dipendenti e quali saranno i lavoratori coinvolti, con quale trattamento contrattuale e con quali garanzie”.

L’altra interpellanza riguarda gli “spostamenti degli uffici di Palazzo Doria”. Spiegano Tassara e Franco: “Il personale ci ha segnalato che da mesi i vari uffici comunali vengono spostati di continuo e senza una ragione apparente. Chiediamo di sapere per quali motivi da due anni a questa parte l’amministrazione continui a effettuare questi cambiamenti e chi li abbia autorizzati, se tali modifiche siano state concertate coi sindacati e con il responsabile per la sicurezza sui luoghi di lavoro. Inoltre, vorremmo sapere con quali risorse economiche si sta procedendo agli spostamenti del personale e se si procederà ad ulteriori spostamenti del personale nei prossimi mesi e quali settori ne saranno interessati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.