IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’associazione “Il Laboratorio del Golfo” boccia il PUC di Spotorno

Bonasera: "Piano che riflette esclusivamente alcune proposte di privati, non risolve il quesito del porto, non programma l'area di ponente"

Spotorno. L’Associazione “Il Laboratorio del Golfo” nei giorni scorsi ha presentato le osservazioni al Piano Urbanistico Comunale di Spotorno presentato dall’Amministrazione Calvi.

Un documento nel quale l’associazione, di fatto, boccia il Piano spiegando punto per punto le criticità rilevate. A riassumere quali sono le problematiche evidenziate nel PUC di Spotorno è Francesco Bonasera, tra i soci fondatori dell’Associazione: “Troviamo nella bozza proposta un piano che riflette esclusivamente alcune proposte di privati, non risolve il quesito del porto, non programma l’area di ponente nel suo complesso”.

“Le osservazioni proposte partono dalla seguenti principali considerazioni: un nuovo strumento urbanistico condizionerà le scelte future degli amministratori, dei cittadini Spotornesi e degli eventuali investitori che intenderanno ‘puntare’ sul rilancio economico e turistico di Spotorno; lo strumento proposto si colloca in un momento di grave crisi economica dell’Italia in generale e di Spotorno in particolare; l’alta presenza di seconde case. Desumendo dai dati del documento degli obiettivi del PUC (24/02/2012) risulta come Spotorno sia il 7° comune per presenza di seconde case su 62 comuni della provincia in particolare: abitazioni 4880 occupate da residenti 1749 (35,84%), abitazioni vuote 3047 (62,43%), occupate da non residenti 84 (1,72%)” spiega Bonasera.

“Il Piano lancia solo degli spot sugli impianti sportivi mentre noi proponiamo di realizzare la città dello sport, la quale grazie all’intervento di privati e di finanziamenti pubblici, dovrebbe creare strutture permanenti come campi da tennis, campi di basket, campi di volley, palestra coperta e piccole residenze per gli atleti. Lo sport crea indotto, le attività sportive creano correnti turistiche necessarie per rilanciare l’economia di Spotorno” osserva Buonasera.

“Il Puc inoltre propone un programma per realizzare garage interrati in zone non opportune come quelle dell’Alga Blu e della Maremma, pensa di creare una piazza in Via Germania al posto di ville private ai cui proprietari offre di costruirsi le abitazioni in altre zone. E ancora: propone un intervento in Via Lombardia i cui costi saranno proibitivi e quindi irrealizzabile. Questi sono solo alcuni flash di una proposta progettuale che, a quanto ne sappiamo, non ha incontrata il favore dei cittadini di Spotorno” conclude Bonasera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.