IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Jacopo Araldo e Lorena Boero leader del rally Valli del Bormida dopo tre prove

Chentre attardato per un semiasse, Delbono ko per una toccata

Millesimo. Ha preso il via regolarmente la seconda giornata del 34° rally Valli del Bormida, organizzato dal locale Rally Club e valido per il Trn – 2ª zona.

Sono 53 le vetture in gara: dopo la Fiat 127 Sport dei portacolori del Rally Club Millesimo Rubino-Bogliaccino si è infatti ritirata, per la rottura del cambio durante la super prova speciale “Città di Cairo”, anche la Fiat Panda di Busca-Santi (Eurospeed).

PS B2 “Baltera” (km 13,30). E’ di Araldo-Boero (Peugeot 207 S2000) la migliore prestazione nella prima speciale della seconda giornata. La coppia della Meteco Corse si impone con il tempo di 9’08”1 e precede le analoghe vetture dei leader provvisori Chentre-Florean, staccati di 10”1 per la rottura di un semiasse, e di Roncoroni-Araspi, di 11”6, la Renault Clio S1600 di Aragno- Mondino, primi tra le due ruote motrici, di 16”, la 207 S2000 di Delbono-Assandri e la Citroën DS3 R5 di Botta-Capolongo, entrambe a 16”7, e la Clio R3T di De Micheli-Gianotto.

In graduatoria provvisoria, Jacopo Araldo passa a condurre con 2”5 su Chentre, 11”4 su Roncoroni, 13”9 su Botta e 14”1 su Aragno; Roggero-Riva (Mitsubishi Evo X) sono noni a 36”3 e primi di gruppo N.

La prova speciale è stata sospesa per alcuni minuti a seguito di una lieve toccata della Renault Twingo di Dj Mc Rae-Canobbio, che già ieri sera, nel corso della super ps, aveva accusato noie ad un semiasse.

PS C3 “Berri” (km 9,90)E’ la Clio R3T di De Micheli – Gianotto la vettura più veloce sulla seconda prova speciale della giornata: il locale esce con lo scratch di 6’37”9 e precede il leader Araldo di 0”8, Aragno è terzo a 4”5, quindi Roncoroni a 6”3, Botta a 7”6 e Chentre a 10”0.

Araldo conserva il comando della gara e aumenta il proprio vantaggio su Chentre a 11”7, Roncoroni è terzo a 16”9, Aragno è quarto a 17”8 e primo tra le 2RM, quinta piazza per De Micheli, a 18”9.

La prova speciale si è rivelata fatale alla Peugeot 207 S2000 del locale Roberto Delbono, costretto allo stop per una leggera toccata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.