IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Cengio soffre ma pareggia e festeggia: è la migliore dei “normali” alle spalle del F.C. Alassio risultati

Cengio. Che festa per i ragazzi di mister Santin. Sofferta, soffertissima arriva la vittoria, o meglio un pareggio (2 a 2) ma l’effetto è quello della vittoria.

L’eroe è Bayi che rimette in parità il risultato contro un Val Lerone che, nei supplementari, scappa due volte ma viene sempre riagguantato. Di Beltramo il momentaneo 1 a 1.

Il pareggio scatena una festa irrefrenabile negli spogliatoi mettendo il sigillo ad una stagione in cui il Cengio si conferma la vera vincitrice del girone di Terza Categoria. Ovviamente a parte i “marziani” del F.C. Alassio del duo Vincenzi – Di Latte.

Alla vigilia poteva sembrare tutto semplice. Quasi perfetto. La giornata di sole; i tornei giovanili del mattino (in campo i babies per il Memorial “Manasssero”) e uno stadio, il “Pino Salvi”, pronto ad esplodere per una vittoria che avrebbe significato il salto di categoria.

Anche il regolamento era dalla parte di Santillan, Pasculli e soci. Un pareggio dopo i supplementari sarebbe “bastato” per festeggiare. Ma il Val Lerone non ci sta e veste i panni del guastafeste.

Dopo aver chiuso i novanta regolamentari in parità, i genovesi trovano la rete del vantaggio.

La favola, comunque, sembra essere ancora possibile con i padroni di casa che trovano il pareggio prezioso. Ma non è così. Il Val Lerone si rialza nuovamente e trova la rete del nuovo vantaggio. Tutto finito? Niente affatto perché Bayi rovina la festa dei genovesi e dà il via a quella della propria squadra.

Questa la formazione schierata da mister Santin al fischio d’inizio: Albertelli, Di Salvo, Bayi, Ferraro, Rebuffo, Vigliero, Cavalli, Beltramo, Stefan, Pasculli, Gonella. A disp. Giglio, Santillan, Guastamacchia, Rabellino, Torra, D’Arienzo, Valva.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.