IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giro d’Italia, la prima maglia rosa è di Simon Gerrans

La Orica Greenedge si impone nella crono a squadre della prima tappa della corsa rosa, terza l'Astana di Fabio Aru

Più informazioni su

Sanremo. La prima maglia rosa del 98esimo Giro d’Italia è dell’australiano Simon Gerrans della Orica Greenedge, ma è da registrare l’ottima prova dell’Astana, la squadra di Fabio Aru, ovvero il corridore su cui si concentrano le speranze di classifica per l’Italia: terzo posto distaccato di 13”, a 6” dalla seconda posizione del favorito Alberto Contador (Tinkoff Saxo).

Ha cominciato la Lampre Merida, ha chiuso la Francais De Jeux. In mezzo le altre 20 squadre che animeranno l’edizione che vede la Liguria protagonista per le prime cinque tappe. Una festa che ha colorato di rosa il Ponente e che ha mostrato al mondo ancora una volta le bellezze della Riviera dei Fiori. Aurelia chiusa, diventata il palcoscenico attraverso cui migliaia di persone hanno ammirato il passaggio dei ciclisti nella giornata inaugurale.

Anche quest’anno, come nel 2014, la corsa rosa è cominciata con una prova a cronometro a squadre. 17,6 km tutti percorsi nella pista ciclabile che da San Lorenzo al Mare porta a Sanremo, ricavata sul vecchio tracciato ferroviario. Un itinerario sul mare che, come unica difficoltà, offriva la ridotta larghezza della sede stradale e qualche breve tratto tortuoso in uscita alla pista ciclabile all’altezza dell’intertempo di Arma di Taggia.
Pochi chilometri percorsi a tutta velocità, con il cronometro che si ferma quando il quinto corridore della squadra taglia il traguardo. Sembra una sciocchezza, ma i distacchi sono già importanti per i big: Contador ha guadagnato già 6′ su Aru, 12′ su Rigoberto Uran (Etixx Quick-Step) e ben 20′ su Richie Porte del Team Sky, il flop della giornata.

Gerrans, 34 anni, la prima maglia rosa, non è nuovo alla vittoria in Liguria: sua la Milano-Sanremo del 2012. Professionista dal 2005, ha vinto anche la Liegi-Bastogne-Liegi l’anno scorso. Domani la partenza da Albenga e l’arrivo a Genova. Tappa per velocisti.

Classifica finale tappa:
Orica Greenedge 19:26 media gara 54,339 km/h
Tinkoff Saxo 19:33
Astana Pro Team 19:39
Etixx Quick-Step 19:45
Movistar Team 19:47
Iam Cycling 19:51
Bmc Racing Team 19:51
FDJ 19:52
Team Sky 19:53 favoriti
Team Katusha 19:53
Trek Factory Racing 19:55
Lotto Soudal 19:57
Lotto NL-Jumbo 20:02
Bardiani Csf 20:03
CCC Sprandi Polkowice 20:11
AG2R la Mondiale 20:14
Team Giant-Alpecin 20:15
Southeast 20:18
Team Cannondale-Garmin 20:19
Nippo – Vini Fantini 20:23
Lampre-Merida 20:25
Androni-Sidermec 20:29

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.