IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Andora a Finale Ligure: il ponente “accoglie” il Giro d’Italia foto

Ponente. “Andora accoglie la carovana rosa del “Giro d’Italia”, in vista della tappa Albenga-Genova di domenica 10 maggio. Una manifestazione che da più di cento anni attraversa la nostra Penisola rendendo protagonista la splendida provincia italiana”. Mauro Demichelis, Sindaco di Andora vede nel “Giro” un evento che esalta la sana passione sportiva e le bellezze dei territori attraversati dalla corsa.

Andora è pronta ad accogliere i campioni ed il pubblico appassionato di ciclismo. Li invitiamo a fare il tifo per la seconda Tappa del Giro dalla nostra passeggiata a mare, scoprendo così anche le nostre splendide spiagge di sabbia finissima o i sentieri del nostro entroterra, percorribili in MTB, a piedi o a cavallo – dice il primo cittadino di Andora – Abbiamo sostenuto il Giro d’Italia perché è sempre un piacere ospitare chi pratica ed ama lo sport e perché è una straordinaria opportunità per promuovere le nostre attrattive turistiche e culturali, l’enogastronomica fatta di prodotti freschi, provenienti dalla nostra piana di antica tradizione agricola o le specialità di mare legate alla pesca tradizionale”.

Andora, patria di un campione del ciclismo e della MTB come Mirko Celestino, in onore del “Giro” si vestirà di rosa con speciali iniziative, menù e allestimenti nelle vetrine dei negozi, nei bar, nei ristoranti e nelle strutture ricettive. Le due ruote daranno spettacolo, già da sabato 9 maggio quando il porto turistico ospiterà un Villaggio del Free Style delle due ruote dove si esibiranno i campioni del mondo delle BMX. Un’ iniziativa realizzata grazie all’Associazione Commercianti di Andora in collaborazione con l’Assessorato allo Sport e Turismo del Comune di Andora, l’A.M.A e Delegazione di Spiaggia di Andora.

E altre alla cittadina albenganese dove fervono gli ultimi preparativi per la tappa e per ospitare la Carovana Rosa che transiterà nelle località del ponente savonese, a Villanova d’Albenga negozi e commercianti hanno allestito ad hoc le proprie vetrine, in omaggio all’arrivo del Giro d’Italia.

E domenica 10 maggio, sosta a Loano la carovana pubblicitaria del Giro d’Italia 2015, in occasione della tappa Albenga-Genova. Alle ore 11.30, davanti al’ingresso della Marina di Loano, la carovana si fermerà per consegnare al Sindaco di Loano, Luigi Pignocca il Lupo Wolfie, la mascotte ufficiale del Giro d’Italia, al fine di sancire un simbolico gemellaggio.

Insieme al sindaco ci saranno alcune società sportive in rappresentanza della “Loano città dello sport”. Loano è stata tappa del 79° Giro d’Italia nel lontano 1996 con l’arrivo della 12^tappa Aulla Loano e la partenza della 13^ Loano Pratonevoso. Quest’anno tornerà ad essere protagonista in occasione dell’ottava prova del Giro Rosa, da Arenzano a Loano, che si svolgerà il 10 luglio.

Ecco alcune dichiarazioni dei sindaci sull’evento sportivo. Così Enzo Canepa, sindaco di Alassio: “Il passaggio del Giro d’Italia ad Alassio conferma la vocazione e la passione che, da sempre, la città nutre per il mondo delle due ruote. Facile ricordare, soprattutto per chi segue il ciclismo da tanti, i successi conseguiti con la Montecarlo-Alassio, con le foto che immortalano gli organizzatori con la principessa Grace. O, ancora, la Castellania-Alassio che gli organizzatori dell’allora Zucchetti allestirono in omaggio del Campionissimo. Il ciclismo, visto allora e visto ancora oggi (pur in un’epoca completamente diversa) come veicolo di importanza turistica, considerato l’indotto che lo segue. Basta, del resto, ricordare che poche settimane fa è andata in scena la Gran Fondo che ha richiamato oltre 3500 partecipanti, tutti con famigliari, amici o parenti al seguito. Ed in un periodo di bassa stagione un evento come questo è stato gradito dagli operatori turistici, albergatori e commercianti in primis”.

Alassio si prepara a respirare l’aria del Giro con una serie di importanti eventi: tra questi desideriamo sottolineare il 14 aprile alla Chiesa Anglicana quello delle quattro generazioni a confronto con la partecipazione di campioni di ieri, di oggi e, perchè no, di domani. Del resto, proprio l’anno scorso, abbiamo potuto celebrare, con grande piacere, il titolo italiano conquistato da Gloria Scarsi e Samuele Manfredi negli Esordienti. Ed ai ragazzi guardiamo preparando una grande festa riservata a loro alla vigilia della tappa del Giro, sperando che tanti possano innamorarsi di questa disciplina il cui fascino, pur con le epoche che cambiano, rimane invariato”.

“Saremo presenti ad Albenga, nel centro storico, con uno stand promozionale della nostra città, nel quale promuoveremo le attività commerciali, le strutture ricettive e le attrazioni del territorio alassino. Inoltre, a tutti coloro che si fermeranno al nostro stand, offriremo in omaggio dei gustosissimi ‘Baci di Alassio’, dolce tipico della nostra Città, famoso in tutta Italia e nel mondo” dice l’assessore comunale alassino Simone Rossi.

Franco Maglione, sindaco di Laigueglia: “Il Comune di Laigueglia è orgoglioso di figurare tra gli enti promotori del 98° Giro d’Italia, al fianco della città di Albenga, con cui condivide l’obiettivo di valorizzare le bellezze della splendida Riviera Ligure. Il nostro piccolo borgo storico sostiene iniziative sportive di grande respiro e organizza da oltre cinquat’anni, a febbraio, il Trofeo Laigueglia meglio conosciuto come la “classica” ligure del ciclismo professionistico su strada. Siamo pronti ad accogliere al meglio la 2^ Tappa del 98° Giro d’Italia, la cui prima salita impegnativa sarà quella del Testico, dove si combattono anche le “sfide” più avvincenti del nostro Trofeo Laigueglia. Porgo a nome dell’Amministrazione comunale un saluto di benvenuto al grande popolo delle due ruote, che si incontrerà ad Albenga per condividere appassionanti momenti di grande sport”.

Afferma il Consigliere con Delega allo Sport Lino Bersani: “E’ con grande soddisfazione che Laigueglia ha partecipato attivamente alla costruzione e all’attivazione del grande evento sportivo. Un segnale di continuità che lega sempre piu’ la storia della nostra cittadina al mondo del ciclismo con la massima espressione rappresentata dal passaggio del Giro d’Italia”.

Infine, per il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli: ““E’ motivo di orgoglio per il Comune di Finale Ligure – dice il sindaco – aver contribuito a portare nel nostro territorio la seconda tappa del Giro d’Italia. Un evento che supera i confini nazionali e dà a tutta la Liguria grande visibilità. La tappa che partirà da Albenga e arriverà a Genova sarà una vetrina d’eccezione, che permetterà di mettere in mostra le bellezze naturali e paesaggistiche della Riviera, con ricadute turistiche e promozionali di grande rilievo. Il Finalese ha un legame particolare con gli amanti delle due ruote: oltre a essere meta di appassionati del ciclismo su strada è, infatti, frequentato da biker provenienti da tutto il mondo, che lo scelgono per la varietà e l’unicità dei suoi sentieri, immersi nella macchia mediterranea e affacciati sul mare. Le condizioni climatiche particolarmente favorevoli permettono inoltre agli appassionati delle due ruote di cimentarsi tutto l’anno in discipline come corsa su strada, mountain bike e downhill”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.