IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cna Savona chiede aiuto ai parlamentari: “No al condizionamento del mercato di riparazione dei veicoli”

Più informazioni su

Savona. La Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Savona lancia un appello ai parlamentari della nostra provincia. Il tema al centro del messaggio è il “no al condizionamento del mercato della riparazione dei veicoli da parte delle assicurazioni”.

“In merito alla ‘riforma della disciplina Rc Auto’ e del DDL Governativo 3012 sulla concorrenza vogliamo dire che si interviene ancora una volta, dopo circa un anno, in modo pesante sul mercato dell’autoriparazione, tentando di allargare ulteriormente il potere già ampio, del mondo assicurativo, con disposizioni che determinano uno squilibrio concorrenziale ad esclusivo vantaggio delle Compagnie di assicurazione a danno delle imprese e dei cittadini” spiega Gianni Carbone della Cna Savona.

“L’Italia ha bisogno concretamente di voltare pagina per guardare con serenità ad un futuro migliore e per fare questo occorre porre fine a quel sistema lobbistico, nel quale si trovano anche le Compagnie di assicurazione, che da decenni hanno sempre esercitato il loro potere nei confronti del sistema politico e Parlamentare” prosegue Carbone.

“Le clausole previste dal disegno di legge che obbligano il consumatore alla rinuncia del diritto di cessione del credito e alla libera scelta del riparatore di fiducia, non risultano idonee ad assicurare condizioni di trasparenza e correttezza contrattuale, ma al contrario fanno emergere una chiara posizione di abuso da parte delle compagnie di assicurazione. Ed infatti, la promessa, ancor che aleatoria e indefinita, di una riduzione significativa del premio assicurativo, rappresenta comunque un condizionamento per i consumatori a sottoscrivere clausole nuove, nei contratti dia assicurazione RC Auto, ma non può trattarsi di clausole contrarie a principi costituzionali. Per questo chiediamo attenzione e impegno da parte dei nostri Parlamentari a nome dell’Unione Nazionale CNA – Servizi alla Comunità- sez. Autoriparazione” conclude Carbone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.