IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Circolo Scherma Savona, Constance Catarzi si conferma ad altissimi livelli foto

Dopo il settimo posto ai nazionali in Francia, è ottava agli italiani Cadetti di Treviso

Savona. Continua il momento d’oro di Constance Catarzi. L’atleta del Circolo Scherma Savona, dopo l’ottimo risultato ai campionati francesi Under 17 dove avevano chiuso la gara al settimo posto, si ripete anche nei confini nazionali.

Nello scorso week end, infatti, a Treviso, la baby campionessa italo-francese ha sfiorato il podio ai campionati nazionali Cadetti, perdendo di un soffio ad un passo dall’accesso tra le migliori quattro schermitrici della sua categoria.

La savonese ha incrociato le lame con altre 41 pari età, tra le quali molte rappresentanti della nazionale azzurra, contro cui Constance ha dimostrato di poter competere ad armi pari.

Nella fase a gironi Catarzi ha faticato a carburare chiudendo la fase eliminatoria in ventunesima posizione. Nella fase ad eliminazione diretta, nel primo assalto, la portacolori savonese non ha incontrato ostacoli vincendo facilmente (15 a 4) contro la torinese Lara Bertola, numero 12 del tabellone e campionessa Under 14 nella scorsa stagione.

Più sofferta la vittoria nel secondo assalto di eliminazione diretta anche per il livello notevole dell’avversaria, dove Constance ha battuto la pesarese Cecilia Tempesta, numero 5 del ranking e nazionale Under 20 con un convincente 15 a 13 finale che le ha consentito di volare tra le prime otto.

Nei quarti, la sfida più emozionante e combattuta per Constance che è stata battuta solo alla priorità avendo chiuso i tempi regolamenti sul punteggio di 14 pari dalla mestrina Caterina Pozzan, nazionale Under 17.

“Un vero peccato – commenta Federico Santoro, maestro al seguito – Constance è sempre stata in vantaggio per tutto l’incontro e le è mancato quel pizzico di convinzione in più per portare a casa una vittoria che sarebbe stata meritatissima visto che conduceva 13 a 10 e 14 a 13″.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.