IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borgio Verezzi, incendio alla pasticceria “Dolci Follie” fotogallery

Gli abitanti degli appartamenti soprastanti sono fuggiti spaventati dal fumo

Borgio Verezzi. Gravissimo incendio alla pasticceria “Dolci Follie” di via dei Fiori a Borgio. Sul posto sono intervenuti tre mezzi dei vigili del fuoco del distaccamento di Finale, altrettanti di quello di Albenga e l’autoscala da Savona, ma anche una pattuglia dei carabinieri, una della polizia municipale e l’ambulanza della Croce Bianca di Borgio Verezzi.

Borgio, incendio alla pasticceria "Dolci Follie"

A dare l’allarme è stato il gestore della pompa di benzina che si trova nei pressi della pasticceria, che ha notato il fumo e ha subito chiamato il 115. I vigili del fuoco si trovavano in zona per un’esercitazione e sono arrivati sul posto in pochissimi minuti.

Le fiamme si sono propagate alla gran parte dei locali dell’esercizio riducendoli letteralmente in cenere. La densa colonna di fumo che si è sprigionata dalla pasticceria ha messo in allarme gli abitanti degli appartamenti che si trovano sopra al laboratorio, che sono scappati abbandonando lo stabile.

Secondo quanto riferito, il fuoco ha completamente distrutto e fatto crollare il controsoffitto all’interno dei laboratori, che così è andato ad alimentare le fiamme, e un soppalco. Inoltre il rogo ha provocato anche il crollo della soletta del primo piano rendendo di fatto inagibile l’appartamento sopra la pasticceria che, fortunatamente, in quel momento era vuoto in quanto “seconda casa”. Tuttavia, gli altri alloggi allo stesso piano sono abitati e ciò potrebbe creare qualche preoccupazione (e disagio) ai residenti

I vigili del fuoco hanno ultimato le operazioni di spegnimento delle fiamme e hanno proceduto con la bonifica dei locali, all’interno dei quali si trovavano anche alcune bombole di gas.

Secondo quanto accertato finora sarebbe da escludere l’origine dolosa: le fiamme si sono sprigionate all’interno del laboratorio per la produzione dei dolciumi forse a causa di uno sbalzo di tensione di qualche apparecchiatura. Fortunatamente le fiamme non hanno fatto esplodere le bombole del gas presenti nella pasticceria e nemmeno quella posta sul terrazzo al primo piano dell’appartamento sopra il laboratorio artigianale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.