IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Atletica, brilla l’Arcobaleno nella prima fase dei campionati di società assoluti foto

La squadra femminile verso il passaggio alle finali nazionali; buone possibilità anche per la maschile

Savona. Squadra femminile in gran spolvero con Stefania Biscuola, la staffetta 4×400 e Veronica Mordeglia in pole position. Tra gli uomini in evidenza Giacomo Giardina, Francesco Rebagliati e Giovanni Roetto.

Vediamo cos’è accaduto nelle due giornate di gare. Sabato il primo botto è di Stefania Biscuola: l’atleta biellese seguita dal coach Andrea Bello vince i 400 metri a suon di primato sociale in 56″42 a pochi centesimi dal minimo per gli Italiani assoluti. Nella medesima gara figurano bene anche Isabella Chiarappa (61″94 personale) e Jessica Podda (62″33). Gran 1500 metri per Miriam Bazzicalupo che chiude in un interessante 4’45″50.

Vittoria, record regionale Allieve, record provinciale assoluto e tempo utilizzabile per gli Italiani assoluti per la varazzina Veronica Mordeglia nei 3000 metri con siepi (11’29″03).

Buoni risultati anche dal salto in alto con la vittoria di Enrica Belloni a 1,64 e la giovane Alice Gaiaudi che si conferma a 1,57. Vittoria e nuovo record sociale per Arianna Pisano nei 5 km di marcia (27’07″75). Tre veterane e una junior 1° anno portano in fondo il testimone nella 4×100 metri in un buon 51″12 (Manuela Muià, Erica Zunino, Simona Schiavi, Vittoria Giusto), gara in cui anche la seconda squadra si disimpegna benino (53″52).

Esordio tecnicamente incerto ma positivo per Vittoria Giusto nel triplo (10,82); buoni lanci da Giulia Gerola nel peso (10,50) e Luana Gavioli nel martello (31,19).

Complessivamente di livello un poco inferiore i maschi tra i quali hanno comunque brillato un esuberante Giovanni Roetto nell’asta vinta con 4,30, un solido Francesco Rebagliati nei 110 ostacoli (16″02), un estroso Michele Marchiori nel salto triplo (vittoria con 14,08 minimo per i campionati italiani di categoria), un positivo Giacomo Giardina nei 400 (50″72 e seconda piazza all’arrivo) e la staffetta veloce assemblata in corsa (45″28).

Buoni punteggi nei lanci da Gioele Buzzanca (secondo nel disco con 39,26) e Denis Canepa (secondo nel giavellotto con 50,30). Infine tempo interessante per l’allievo Fabio Granata nei 1500 metri (4’15″81) a poco dal minimo per i campionati italiani di categoria.

Domenica sicuramente “calda”, tra meteo e gare tirate un po’ per tutti. Partiamo dal grande finale della squadra femminile che con grande cuore si aggiudica la staffetta 4×400 conclusiva: Jessica Podda Gaia Tarsi, Isabella Mordeglia e Stefania Biscuola dopo una gara bella e combattuta centrano un brillante crono di 3’57″16), ottenendo il minimo per i campionati italiani assoluti. Nella medesima gara ottimo comportamento anche delle squadre B (Simona Schiavi, Rosella Loiacono, Ilaria Viale, Veronica Mordeglia) e C (Alessia Greco, Erica Zunino, Ilaria Malltezi, Giulia Mormino).

Per non essere da meno la veterana Bizzo ha dimenticato anni e malanni e ottenuto uno stupendo secondo posto nel salto con asta (3,40 record sociale eguagliato) mentre anche l’allieva Manuela Rebagliati saltando 2,60 ha aggiornato il personale ed il limite sociale di categoria.

Stefania Biscuola va al nuovo personale anche sui 200, corsi in 25″94 nonostante una poco fortunata prima corsia (25″94). Vittoria per Gaia Tarsi nei 400 ostacoli corsi in 1’06″90 e secondo posto per Ilaria Malltezi (1’10″45). Secondo posto per Ilaria Viale nel salto in lungo (5,32) mentre il caldo afoso non ha consentito una prestazione di rilievo per Miriam Bazzicalupo nei 5000 metri (19’28″65, quarta in una gara affollata). Buoni contributi dai lanci di Giulia Gerola (disco) ed Elena Chiesa (giavellotto).

Pomeriggio positivo anche per la squadra maschile con la buona prestazione nella staffetta 4×400 (3’26″73) ma soprattutto con la vittoria con volata imperiosa e l’ottimo personale ottenuto da Giacomo Giardina negli 800 metri, con due secondi netti di miglioramento (1’55″68), e con l’altra vittoria ad opera di Francesco Rebagliati nei 400 metri ostacoli in una gara solitaria (55″05 suo secondo tempo di sempre). Ottimi terzi nel salto in alto Michele Marchiori (1,92 la misura) e nel lancio del martello l’eroe di mille battaglie, l’esperto Elven Prato ancora competitivo a 44,23.

“Tutti sono comunque attesi a prossimi miglioramenti, mentre un caloroso ringraziamento va a tutti coloro, citati e non, che hanno gareggiato portando lustro al sodalizio savonese” dicono i dirigenti dell’Atletica Arcobaleno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.