IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alice Salvatore alla marcia per il Santa Corona: “Non si può fare profitto sulla salute dei cittadini”

"Vogliamo che l'ospedale di Pietra torni ad essere un'eccellenza"

Loano. Alla pacifica marcia di protesta partita questa mattina da Loano e diretta al Santa Corona era presente anche Alice Salvatore, candidata al ruolo di governatore della Liguria per il Movimento 5 Stelle.

santa corona marcia

La marcia è stata organizzata dal comitato cittadino Tuteliamo Borghetto, dall’associazione Vivi Borghetto e dal gruppo Cittadini Attivi Loanesi, i quali chiedono la riapertura del reparto di pediatria dell’ospedale di Pietra Ligure.

Alice Salvatore spiega i motivi della sua presenza all’iniziativa: “Non si può fare profitto sulla salute, bisogna mettere al centro il cittadino e i suoi bisogni. Non è possibile che questo ospedale, che è sempre stata una grande eccellenza ed era in crescita adesso venga dequalificato e ridotto nelle sue competenze e nelle sue capacità. Il fatto che sia il Dea di secondo livello dovrebbe essere un motivo di vanto”.

“Qui viene giustificato tutto con il discorso puramente economico, invece abbiamo visto che da quando è stata istituita l’Agenzia Sanitaria Regionale i costi sono aumentati – sottolinea la candidata del Movimento 5 Stelle -. Quindi ci chiediamo cosa ha fatto l’amministrazione regionale fino ad oggi e quale possa essere il senso di questa decisione contro cui oggi ci stiamo battendo per aiutare i cittadini del ponente ligure“.

Alice Salvatore, per concludere, ribadisce il suo punto di vista sul tema e i pareri del suo schieramento alle regionali: “Le nostre proposte sono quelle di sostenere le richieste dei comitati, perché dobbiamo permettere a tutti i cittadini liguri di avere vicino un presidio territoriale ospedaliero di eccellenza che permetta di avere i servizi necessari per la nostra salute. Spostare le competenze ad una Agenzia Regionale che non sta funzionando è deleterio e da combattere. Vogliamo che il Santa Corona torni ad essere l’eccellenza che era in passato“.

“Quello che sta accadendo al Santa Corona è l’ennesima predisposizione alla speculazione edilizia: si depotenzia una struttura ospedaliera di alto livello, la si rende inefficiente e poi, con la scusa della mancanza di fondi, se ne autorizza lo smembramento della struttura stessa, con la “promessa” della costruzione di un Monoblocco. Ma dove lo costruiranno? Quanto costerà? E i disagi che, nel frattempo l’utenza subirà?” aggiunge ancora.

“Ciò che è certo in questa vicenda è che ci sono forti interessi dietro alla cosiddetta “ala ovest” del Santa Corona, ovvero la prospettiva di costruire un mega complesso residenziale prospiciente il mare, l’ennesima ed improvvida colata di cemento dove a guadagnarci ci sarà come al solito il privato. D’altronde è troppo fresca la beffa subita da Albenga, dove si è costruito un ospedale con soldi pubblici per poi destinarne interi reparti in gestione ai privati”.

Il Movimento 5 Stelle, entrando in Regione, si opporrà a questa deriva privatistica della sanità pubblica ed è per questo che è voluto esser presente al fianco dei comitati cittadini” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pinco
    Scritto da pinco

    Completamente fuori tema e con molta approssimazione ..,,Cosa c’entra questo slogan del profitto sulla sanità sul caso in questione? NIENTE! E’ evidente che la candidata presidente sia corsa da Genova per arraffare qualche merito pur essendo completamente all’oscuro della questione e della sanità del ponente… essendo questa un iniziativa di altri…