IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Viaggio alla scoperta della Loano antica con “Conversazioni di storia nell’arte”

Loano. Prenderà il via domenica il via ciclo di conferenze di argomento storico “Conversazioni di storia nell’arte” promosso dall’assessorato al turismo, cultura e sport del Comune di Loano.
L’iniziativa, curata per la parte scientifica dall’istituto internazionale di studi liguri e realizzata in collaborazione con l’Unitre di Loano, propone cinque appuntamenti con autorevoli relatori per raccontare alcuni significativi momenti storici che hanno segnato lo sviluppo della città. Le conferenze si svolgeranno la domenica pomeriggio alle 15.30 nella biblioteca civica di Palazzo Kursaal.

“Loano possiede un patrimonio artistico-architettonico di grande pregio – dice il sindaco Luigi Pignocca – e il nuovo progetto culturale di conferenze storiche è nato per promuovere tra i loanesi e i turisti la riscoperta di tali tesori.”

“Le tante testimonianze storico-artistiche – aggiunge l’assessore Remo Zaccaria – arricchiscono la nostra offerta turistica, qualificando Loano come città d’arte. Per questo motivo abbiamo accolto con entusiasmo il progetto dell’istituto di studi ìliguri, che in modo semplice e accattivante, ci aiuterà a disegnare un itinerario artistico nella nostra città, ripercorribile dai turisti durante le loro vacanze.”

“Le conversazioni di storia – spiega Gianmaria Mandara dell’istituto di studi liguri – affondano le radici nel ricco patrimonio culturale tuttora esistente a Loano, che permette di ricostruire alcuni tra i principali avvenimenti storici che hanno scandito l’antichità e l’età moderna. I ritrovamenti archeologici di Piazza Italia, il percorso della via romana Iulia Augusta con i suoi ponti, il mosaico esposto nel Palazzo del Comune, gli edifici e i monumenti voluti dalla famiglia Doria saranno lo spunto per le narrazioni degli esperti ospiti della rassegna.”

Il primo incontro, intitolato “Loano 1795: ricognizione storica degli eventi militari e ricerca di testimonianza” (22 marzo), vedrà Luca Pistone, membro della società di storia patria, ricostruire il contesto in cui si svolse la battaglia di Loano, nella cornice più ampia delle guerre tra la Francia rivoluzionaria e la Prima Coalizione.

La seconda domenica tra storia e arte si svolgerà il 29 marzo, in compagnia di Valeria Polonio, docente di storia della Chiesa presso l’ateneo di Genova. L’incontro intitolato “Loano medioevale tra politica ed ecclesia” sarà dedicato ai principali avvenimenti politici e religiosi che hanno segnato la città in età medioevale.

Il 12 aprile al centro della conversazione di storia sarà “L’epoca d’oro dei Doria a Loano” e il 19 aprile “I Doria e la Controriforma nella produzione artistica di Loano” che vedranno Gianmaria Mandara, membro dell’istituto internazionale di studi liguri, raccontare la vita e l’attività di Gian Andrea Doria che, tra fine XVI secolo e inizio XVII secolo, cambiò il volto di Loano, in un periodo segnato da profondi mutamenti che si traducono in una nuova sensibilità, anche artistica.

L’ultimo incontro (10 maggio) intitolato “Loano e il suo territorio” vedrà Bruno Massabò, già Soprintendente per i beni archeologici della Liguria, chiudere questo ciclo di conferenze con un salto nel passato più lontano: l’autore infatti esporrà i risultati delle campagne di scavo archeologico condotte negli ultimi anni sul territorio loanese, spaziando dai ritrovamenti protostorici a quelli più recenti di età romana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.