IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vescovo Borghetti, la sua prima uscita pubblica attesa per domenica ad Albenga

Definito tutto il programma della settimana di Pasqua con celebrazioni ad Albenga e Imperia

Albenga. Dopo la Concelebrazione con il clero diocesano, viene anche per il popolo dei fedeli l’occasione di poter incontrare ufficialmente il vescovo Coadiutore che il Santo Padre ha inviato alla Chiesa di Albenga-Imperia. Domenica “delle Palme”, infatti,  monsignor Mario Oliveri presenterà monsignor Guglielmo Borghetti nella Santa Messa in cattedrale alle 10:30 “Inizieremo così a prendere confidenza con il nuovo presule – toscano di origine e ligure di adozione –  e poter inizare a scoprire il suo stile pastorale ed i tratti caratteristici della sua persona”, si legge nel nuovo sito diocesano.
Nel frattempo i due presuli si stanno preparando anche alla settimana Santa di Pasqua cercando di valorizzare sia la Cattedrale di Albenga sia la Concattedrale di Imperia. In particolare monsignor Oliveri presiederà in cattedrale ad Albenga la Messa in Coena Domini del “Giovedì Santo” alle 17.30, la Celebrazione della Passione del Signore il Venerdì Santo alle 17:30 e il Solenne Pontificale di Pasqua la mattina alle 10.30.
Monsignor Guglielmo Borghetti, invece, presiederà la Santa Messa crismale del Giovedi Santo ad Albenga. Nel pomeriggio si sposterà ad Imperia per celebrare la Messa in Coena Domini nella Concattedrale di San Maurizio alle 18, dove anche presiederà la Celebrazione della Passione del Signore del Venerdì Santo alle 17.30.
Sabato 4 aprile, invece, tornerà ad Albenga, dove celebrerà la Veglia Pasquale alle 22 mentre presiederà la Santa Messa nella Domenica di Pasqua ad Imperia alle 10:30.

E intanto ci sarebbe addirittura chi vorrebbe chiedere al Pontefice una revisione della bolla, ma sembra una strada difficilmente praticabile, soprattutto se si tiene conto che Papa Bergoglio aveva già inviato un nunzio ad Albenga lo scorso settembre, a quanto pare per chiedere le dimissioni di Oliveri, e che una lettera inviata la scorsa settimana dallo stesso vescovo Mario al cardinale Ouellet non ha evidentemente sortito effetto alcuno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.