IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, la Regione promuove i “borghi di eccellenza”: nove sono savonesi

Regione. Sassello, Toirano e Castelvecchio di Rocca Barbena e poi Borgio Verezzi, Noli, Finalborgo, Ligueglia, Millesimo e Zuccarello. Sono questi i Comuni savonesi premiati questa mattina dalla Regione come “borghi di eccellenza, identità locali, cultura e tradizioni popolari”.

La Regione, firmataria di un accordo di programma interregionale del dipartimento affari regionali, il turismo e lo sport, insieme con Molise e Sardegna per promuovere e sostenere il turismo nei centri storici delle filiere “Borghi più belli d’Italia” e “Bandiere Arancioni” ha premiato in mattinata le 31 località certificate.

Il progetto comprende l’installazione del wi-fi, la promozione e la comunicazione, la messa in rete in Italia e all’estero nell’organizzazione turistica regionale, un’App dedicata. All’incontro ha partecipato l’assessore al turismo Angelo Berlangieri.

Sono quindici i comuni “Bandiera Arancione” In Liguria: Sassello ,Toirano e Castelvecchio di Rocca Barbena nel savonese; Santo Stefano D’Aveto in provincia di Genova; Varese Ligure, Castelnuovo Magra, Pignone, Brugnato nello spezzino; Airole, Dolceacqua, Apricale, Triora, Seborga, Pigna, Perinaldo, in provincia di Imperia.

Ventuno i “Borghi più belli d’Italia”: Apricale, Seborga, Cervo, Ligueglietta (Cipressa), Triora nell’imperiese; Borgio Verezzi, Castelvecchio di Rocca Barbena, Colletta di Castelbianco, Noli, Finalborgo (Finale Ligure), Laigueglia, Millesimo, Zuccarello in provincia di Savona; Campo Ligure Moneglia in provincia di Genova; Brugnato, Varese Ligure, Vernazza ,Montemarcello (Ameglia), Framura, Tellaro (Lerici) nello Spezzino.

La Regione ha approvato anche cinque progetti presentati da altrettanti piccoli centri in possesso di entrambe le certificazioni. I comuni sono: Apricale e Triora nell’imperiese, Castelvecchio di Rocca Barbena in provincia di Savona, Brugnato e Varese Ligure nello spezzino. La quota della Regione per ciascun progetto, riguardante lo sviluppo infrastrutturale e la cartellonista, è di 24 mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.