IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Truffatore si finge parente di Rocco Invernizzi per spillare soldi

Una messinscena per ottenere soldi e compiere il raggiro perfetto tra i commercianti di Alassio

Alassio. Non c’è limite all’ingegno pur di fare soldi. C’è chi è arrivato al punto di fingersi anche parente del presidente del consiglio comunale di Alassio per spillare quattrini e ci sarebbe anche riuscito. A mettere in guardia gli alassini e più in particolare i commercianti è lo stesso Rocco Invernizzi.

“Diffidate di chi va in giro chiedendovi soldi spacciandosi per un mio parente raccontando che ha avuto un incidente. E’ successo più di una volta in questi giorni, non so chi sia quest’uomo se dovesse capitarvi contattatemi”, è l’appello del presidente del consiglio comunale.

C’è già una denuncia affinché le forze dell’ordine che stanno indagando per isalire al truffatore. Il modus operandi è già stato ricostruito nei dettagli dallo stesso presidente del consiglio comunale che ovviamente si dice all’oscuro di questa richiesta di denaro.

“Il truffatore va dai commercianti di Alassio e quando hanno il negozio pieno di gente chiede soldi millantando di essere un nostro parente è che ha avuto un incidente in motorino e non ha il telefonino per chiamarci”. Non è altro che una messinscena per ottenere soldi e compiere il raggiro perfetto.

Una prima denuncia è già stata presentata alla fine dell’estate scorsa quando era stato segnalato il primo caso. Poi il silenzio fino a quando nella giornata di sabato al presidente del consiglio comunale è arrivata una nuova segnalazione e così ha deciso di recarsi nuovamente dalle forze dell’ordine per denunciare l’accaduto. “Mi dispiace che qualche brava persona sia caduta nell’inganno”, dice rammaricato Invernizzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.