IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spotorno, il consiglio comunale approva il nuovo Isee. Giudice: “Regole più severe e maggiore equità”

Spotorno. Il consiglio comunale di Spotorno ha approvato le regole per il nuovo Isee, lo strumento con il quale i cittadini con redditi contenuti possono accedere a servizi pubblici di varia natura, dal micronido, al campo solare estivo, all’integrazione delle rette per anziani in casa di riposo, ai buoni gas e acqua.

“Lo scopo delle nuove regole varate dal Governo ed entrate in vigore il primo gennaio scorso – afferma l’assessore ai servizi sociali Gian Luca Giudice – è quello di arginare gli abusi. Il nuovo Isee infatti consentirà di scattare una fotografia più precisa sulla situazione economica dei cittadini, permettendo allo stesso tempo di smascherare i ‘furbetti’, quelli che svuotavano il conto in banca il 30 dicembre per l’auto-dichiarazione di fine anno per poi rimpolparlo a inizio gennaio o quelli che ‘dimenticavano’ di indicare entrate o proprietà nell’autocertificazione. Queste omissioni non saranno più possibili perché tutti i dati fiscali e quelli relativi alle prestazioni previdenziali e assistenziali verranno compilati direttamente dall’Inps attingendo alle banche dati a disposizione. Conti correnti, fondi e titoli verranno controllati e scatteranno i controlli della Guardia di Finanza se si dovessero verificare difformità”.

Prima l’Isee era un documento con il quale ciascun contribuente dichiarava la propria situazione economica. Ora non sarà più soltanto questo: “D’ora in poi l’Isee non sarà più solo un’autodichiarazione, ma terrà conto di informazioni tratte direttamente dalle banche dati dell’agenzia delle entrate e dell’Inps. Quindi saranno ridefiniti i soggetti che potranno usufruire di prestazioni agevolate, mentre le diverse amministrazioni dovranno modificare le soglie di accesso alle agevolazioni, con l’obiettivo di evitare gli abusi e destinare le risorse a chi ne ha effettivamente diritto e bisogno. Il Comune di Spotorno si è dato regole ben definite che consentono ai fruitori dei servizi la necessaria chiarezza e permetteranno l’avvio di un approfondito monitoraggio che consenta di ridisegnare le regole e le soglie economiche di accesso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.