IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Spotorno ecco l’ordinanza che consente di bruciare il legname sulla spiaggia

Ogni catasta deve essere predisposta in modo da garantire una corretta ossigenazione per ridurre al minimo il rischio di combustioni incomplete

Spotorno. Il sindaco di Spotorno Gian Paolo Calvi ha firmato un’ordinanza per bruciare e smaltire il legname depositato sulle spiagge durante l’alluvione nei mesi di ottobre e novembre. Sei i punti che i concessionari degli stabilimenti balneari sono tenuti a rispettare. In particolare tutto il materiale vegetale deve essere pulito di carta, plastica, gomme non deve contenere materiale legnoso lavorato o con evidenti segni di inquinamento.

Tutti i rifiuti vegetali dovranno essere disposti in cataste di piccole dimensioni (inferiori a tre metri cubi) e possibilmente in luoghi asciutti anche per limitare colonne di fumo. Sarà possibile smaltire separatamente i tronchi di grosse dimensioni mettendoli a disposizione dei cittadini per la combustione domestica.

Altro avvertimento quello che ogni catasta deve essere predisposta in modo da garantire una corretta ossigenazione per ridurre al minimo il rischio di combustioni incomplete; inoltre non devono essere utilizzati materiali di innesco tossici per l’ambiente e comunque solo ed esclusivamente nelle quantità indispensabili per l’accensione.  Ovviamente le operazioni devono essere effettuate solo durante le ore diurne e in condizioni di vento favorevoli all’allontanamento dei fumi dal centro abitato e costantemente sorvegliate per permettere l’immediato spegnimento in caso di pericolo per la cittadinanza o le zone circostanti.

L’ordinanza è in vigore fino al prossimo 31 marzo e sarà compito della polizia municipale a farla rispettare dai concessionari delle spiagge di Spotorno. Una copia del documento è stata anche inoltra all’Arpal, alla Regione Liguria e alla Capitaneria di Porto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.