IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sparatoria di Pietra, indagato uno dei carabinieri: avrebbe usato una pistola non di ordinanza foto

Pietra Ligure. Il maresciallo di Pietra Umberto Bona è indagato dalla procura di Savona nell’ambito dell’inchiesta sulla sparatoria avvenuta nella cittadina rivierasca ad agosto scorso la rapina al Dico di Borghetto. Il militare dovrà rispondere di porto abusivo di arma e lesioni colpose.

Secondo quanto ricostruito, Bona avrebbe sparato alcuni colpi nel tentativo di bloccare i due malviventi che avevano assaltato il supermercato: stando alla ricostruzione uno di questi (esploso da una pistola non d’ordinanza) avrebbe ferito Corrado Manarin, il turista torinese che poi avrebbe perso un rene.

I punti oscuri, però, restano parecchi. A cominciare dal numero di colpi esplosi dai carabinieri e dalle traiettorie dei proiettili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da andrea di sopra

    ma come si fa anche solo a pensare di andare in giro con un’arma non di ordinanza?!?! ma dico, ti danno in dotazione un’arma da guerra con 15 confetti, quella preferita dai marines americani, dalle migliori polizie di mezzo mondo, e tu porti in giro un’altra pistola?!?!!?!
    Non meravigliamoci poi se veniamo vessati da pseudo-moralisiti-noglobal-notav che non aspettano altro che farci le pulci: se te la vai anche a cercare allora ti meriti di subirne le giuste conseguenze.