IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Simone Sciutteri al Museo Piaggio per rendere omaggio alle Vespa di Bettinelli fotogallery

Ultima tappa prima del ritorno a Celle: "Parcheggiare qui Peyton è un sogno che si è realizzato. Ti dedichiamo tutti i chilometri fatti per arrivare fino qui"

Celle L. Un’ultima, fondamentale, tappa prima del ritorno a casa previsto per domani. Ieri Simone Sciutteri e Peyton, la sua Vespa Pk 50 con la quale negli ultimi quattro mesi ha percorso più di 14 mila chilometri attraverso l’Europa, hanno fatto visita al Museo Piaggio di Pontedera. Una meta che, simbolicamente, chiude un cerchio per il bagnino cellese: per il suo viaggio “Eurovespa” infatti si è ispirato proprio all’esperienza di Giorgio Bettinelli che in sella alla due ruote Piaggio ha attraversato il mondo.

E Simone, quando decise di tentare l’impresa di attraversare l’Europa in sella ad una Vespa 50 e di tentare di battere il Guinness dei Primati per il “Longest Journey on a 50cc”, ha pensato che fosse giusto inserire nel suo itinerario un “omaggio” al museo Piaggio dove sono esposte, tra le altre, anche le Vespa di Bettinelli.

Ieri l’emozionante incontro che Simone Sciutteri ha salutato così: “Caro Giorgio, alla fine siamo arrivati. Poter parcheggiare per qualche minuto Peyton accanto alle tue Vespa è per me un sogno che si è realizzato. Gliel’avevo promesso, che lo avrei portato a conoscere gli ‘zii’. Pensare a questo momento è stato un carburante che ci ha spinti a proseguire nei momenti più difficili del viaggio”.

“Non siamo arrivati fino a qui per raccogliere un’eredità o per paragonare il nostro viaggio a quelli che hai fatto tu. No, tu hai fatto cose irripetibili. Siamo venuti a trovarti semplicemente per ringraziarti. Quando lessi ‘Brum brum’ e mi innamorai dei tuoi viaggi e della tua scrittura, ancora non avevo incontrato Peyton e nemmeno immaginavo Eurovespa. Però tutto è partito da lì. Senza quel libro – senza i tuoi viaggi e le Vespa che ti hanno portato a spasso – avrei viaggiato e sognato, ma non così. Eurovespa, in qualche modo, nacque quel giorno e ho sempre sognato questo momento come arrivo perfetto” ha proseguito Simone.

“Quindi, grazie di tutto Giorgio. Ti dedichiamo tutti i chilometri che abbiamo fatto per arrivare fino a qui, per avere il privilegio e l’emozione di parcheggiare Peyton accanto alle tue Vespa. Ne è valsa davvero la pena. Ringrazio anche il Museo Piaggio e i ragazzi che oggi mi hanno dato la possibilità di coronare questo mio piccolo sogno” ha concluso Sciutteri che adesso sta viaggiando verso casa.

Domani pomeriggio, intorno alle 15, è previsto il suo arrivo a Celle Ligure dove sarà festeggiato dalla famiglia, dagli amici, ma anche dall’amministrazione comunale. Nella sala consiliare del Comune è prevista infatti una piccola cerimonia, curata dai delegati alle politiche giovanili Elisa Damele e Jacopo Abate, per consegnare a Sciutteri un premio (un piatto in ceramica realizzato da Andrea Mannuzza). Ad attendere Simone e Peyton ci sarà anche il Vespa Club di Varazze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.