IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, maledizione ligure per il Vado: i rossoblù perdono anche con l’Argentina risultati

La squadra di Tabbiani, dopo Sestri Levante e RapalloBogliasco, va al tappeto anche con gli imperiesi

Vado L. Il Vado non sfata un tabù. Contro l’Argentina arriva la sconfitta (3 a 1) per i rossoblù che, contro le “cugine” della Liguria, si confermano non in grado di portare a casa punti utili per la classifica.

Dopo le sconfitte con Sestri Levante e RapalloBogliasco arriva un nuovo stop che tiene sempre il Vado ai margini della zona pericolosa.

Le attenuanti per mister Tabbiani ci sono tutte. Ridotta ai minimi termini da una serie incredibile di infortuni – su tutti pesantissime le assenze di Mair e Dalessandro – la squadra di mister Tabbiani contro l’Argentina si affida, in avanti, a Sancinito e a Lamin Jawo.

La partita inizia con gli ospiti subito in attacco ma l’Argentina non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Lucia.

È il Vado, al primo affondo, a trovare la rete del vantaggio. Jawo gioca bene una palla sulla fascia sinistra e trova Chiarabini al traino; il giocatore rossoblù non si fa pregare e fa partire un fendente di sinistro che rimbalza davanti all’estremo ospite prima di spegnersi in rete. Il minuto è il 15’ e il “Chittolina” può festeggiare.

La festa, però, dura poco per i padroni di casa. L’Argentina non si fa intimorire e rinserra le fila per provare a rimettere in piedi la partita.

La rete del pareggio arriva allo scoccare della mezzora di gioco. Gli ospiti conquistano un calcio d’angolo che Costantini batte magistralmente trovando Marin che, di testa, mette in rete.

Il Vado, in formazione ampiamente rimaneggiata, patisce il contraccolpo e l’Argentina ne approfitta al 37’ completando la rimonta. L’azione è una fotocopia del primo gol con l’unica variante del marcatore: a Marin si sostituisce Moroni che trova il vantaggio per i taggiaschi sul corner calciato ancora una volta da Costantini.

In avvio di ripresa, il Vado si scopre alla ricerca del pareggio e, inesorabilmente, apre il fianco ai contropiedi dell’Argentina.

Dopo 5’ dal fischio d’inizio del secondo tempo, Gaglardi si presenta davanti a Lucia e lo beffa con un pallonetto con la palla che si avvia verso la rete.

Puddu non è d’accordo e salva incredibilmente a pochi centimetri dalla linea. Il pericolo scampato, però, è solo momentaneo perché al 56’ arriva la rete del 3 a 1 proprio con Gagliardi che di esterno supera Lucia.

È il gol che chiude il match con il Vado che, nel finale, resta anche in dieci uomini per il rosso comminato ai danni di Bianchi.

Il tabellino

Vado Fc – Argentina: 1 – 3

Reti: 15’ Chiarabini (V); 30′ Marin (A), 37′ Moroni (A), 56′ Gagliardi (A)

Vado FC: Lucia, Labate, Puddu, Sancinito, Venneri, Rusca, Figone, Bianchi, Jawo, Chiarabini, Cafferata. A disp. Carpi, Bormida, Gagna, Ferrara, De Benedetti, Bottino, Sassari, Fenoglio, Mair. All. Tabbiani.

Argentina: Guerci, Lazzoni, Fici, Raguseo, Marin, Negro, Moroni, Celotto, Niang, Costantini, Gagliardi. A disp. Oddo, Mangione, Conrieri, Truzzi, Lanteri, Capena. All. Bertazzon.

Arbitro: Castorina di Arcireale. Assistenti: Dicosta di Novara e Fais di Verbania.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.